19 agosto 2017
Aggiornato 20:30
Ambiente

12 subacquei per ripulire il porticciolo di Barcola

L’iniziativa prende il via da Società Velica di Barcola e Grignano, Amici del Bunker e Sirena che hanno coinvolto Italspurghi, il Comune di Trieste e Acegas Aps Amga e si svolge sabato 24 giugno dalle 8 alle 18

Domani verrà ripulito lo specchio acqueo di Barcola (© Società Velica di Barcola e Grignano)

TRIESTE - Le società nautiche che hanno le proprie basi logistiche e concessioni dei posti barca nel porticciolo di Barcola, organizzano una pulizia dello specchio acqueo: l’iniziativa prende il via da Società Velica di Barcola e Grignano, Amici del Bunker e Sirena che hanno coinvolto Italspurghi, il Comune di Trieste e Acegas Aps Amga e si svolge sabato 24 giugno dalle 8 alle 18. Si tratta della prima pulizia dello specchio acqueo di Barcola: verrà effettuata da 12 subacquei istruttori CMAS titolari di centri immersione in varie zone d’Italia coordinati dal vicepresidente degli Amici del Bunker, Franco Mancinelli, che avvalendosi di palloni di sollevamento faranno emergere dal fondo del porto i rifiuti ingombranti. Sono già stati censiti un frigorifero, delle batterie di automobile, ma anche alcuni relitti di piccole imbarcazioni, residui ferrosi, pneumatici e ulteriori materiali abbandonati sul fondo da lungo tempo.

L'obiettivo
L’iniziativa vuole essere - spiegano in una nota i presidenti dei tre circoli sportivi - anche una sensibilizzazione nei confronti delle persone che vivono il porticciolo a mantenerlo pulito, a salvaguardia dell’ambiente e del mare in particolare. A terra e lungo i pontili, i soci dei tre circoli collaboreranno all’iniziativa raccogliendo le immondizie che emergeranno dal mare, che verranno poi smaltite in maniera corretta e sicura da Italspurghi e Acegas Aps Amga. Alla fine del lavoro la giusta ricompensa: il Sirena porterà il vino, la Svbg i prosciutti e gli Amici del Bunker il pesce, per un pranzo conviviale all’insegna della collaborazione e della tutela del territorio.