16 dicembre 2019
Aggiornato 11:00
Musica e gusto

Al Castello di Duino «Buffo di Gusto» il primo showcooking lirico

Un binomio tra musica e cucina: le più celebri arie buffe di Rossini si accompagnano, mercoledì 12 luglio alle sue ricette preferite preparate dallo chef due stelle Michelin Emanuele Scarello
Al Castello di Duino il primo showcooking lirico «Buffo di Gusto»
Al Castello di Duino il primo showcooking lirico «Buffo di Gusto»

TRIESTE - Il celebre compositore Gioacchino Rossini aveva un’altra grande passione oltre alla musica: la cucina. Il Piccolo Festival FVG, giunto alla decima edizione, gli dedica un evento inedito e particolare: «Buffo di Gusto», il primo showcooking lirico. Mercoledì 12 luglio alle 21 nel meraviglioso Castello di Duino, la musica e l’alta cucina saranno celebrate insieme in un duetto tra celebri arie buffe e ricette rossiniane interpretate, preparate e raccontate davanti al pubblico dallo chef Emanuele Scarello del ristorante 2 stelle Michelin «Agli Amici» di Godia. Da La Cenerentola al Barbiere di Siviglia fino all’Elisir d’Amore: la voce del baritono Paolo Rumetz e le note della pianista Sabina Arru saranno intervallate dai golosi intermezzi culinari di Scarello che prenderà spunto proprio dalle amate ricette di Rossini. Il pubblico avrà la possibilità di degustare dei piccoli assaggi di ogni piatto. A fare da sfondo la meravigliosa location del Castello di Duino che da un carsico sperone roccioso a precipizio sul mare lascia chiunque a bocca aperta per la splendida veduta del golfo triestino. Alla fine del concerto, chi lo desidera potrà prenotarsi per la cena preparata sempre dallo chef Scarello. Alle 20 la Prolusione: un’ora prima dello spettacolo un musicologo permetterà di approfondire la storia, la trama e la composizione delle varie opere, compresi approfondimenti esclusivi.

Il menù rossiniano
Programma: G. Rossini(1792-1868) antipasti da La cambiale di matrimonio: Cavatina di Slook; da L’italiana in Algeri: Ho un gran peso sulla testa!; da La Cenerentola: Aria della Cantina. Primi da Il barbiere di Siviglia: Largo al factotum; da La Pietra del Paragone: Ombretta sdegnosa; da La Cenerentola: Sia qualunque delle figlie. Secondi da L’italiana in Algeri: Le femmine d’Italia; da Il viaggio a Reims: Medaglie incomparabili. G. Donizetti (1797-1848) da L’Elisir d’amore: Udite, o rustici! Dolci a sorpresa

Info e biglietti
Posto Unico per Buffo di Gusto € 20,00 (con assaggi). Cena nelle Sale nobili del Castello sempre a cura dello chef Emanuele Scarello su ispirazione rossiniana: € 75 bevande incluse. Sul sito è presente un’apposita pagina per sconti e agevolazioni, www.piccolofestival.org.