17 novembre 2019
Aggiornato 04:00
L'incontro

Da Trieste agli Usa per eccellere nel canottaggio

La campionessa Alessia Ruggiu in questi giorni è ritornata in città per le vacanze ed è stata ricevuta dal sindaco Dipiazza: "Porta a nostra alabarda in Oklahoma”
Da Trieste agli Usa per eccellere nel canottaggio
Da Trieste agli Usa per eccellere nel canottaggio

TRIESTE - Grazie a una borsa di studio, da gennaio ha scelto di trasferirsi negli Stati Uniti, all'Università di Tulsa in Oklahoma, proseguendo a praticare il canottaggio, sport dove in 10 anni di attività con il Circolo Canottieri Saturnia ha ottenuto 9 titoli italiani (tra i quali il quattro di coppia ragazze nel 2011 e l'otto assoluto nel 2015). E' Alessia Ruggiu in questi giorni ritornata in città per le vacanze e accolta questa mattina (giovedì 20 luglio) nel salotto azzurro del palazzo municipale dal sindaco Roberto Dipiazza.

Nel corso dell'amichevole incontro, presente anche il consigliere comunale Francesco di Paola Panteca, la ventunenne atleta triestina ha brevemente illustrato al sindaco le impressioni dei questi suoi primi mesi di studio e canottaggio con l'Università di Tulsa, sottolineando la validità di «un'esperienza straordinaria» che, dopo quattro anni di studio, le consentirà di conseguire la laurea in preparazione atletica e fisioterapica e di raggiungere un ottimo livello nella lingua inglese. Ultimati gli studi, l'idea di Alessia Ruggiu resta comunque quella di ritornare a Trieste.

Augurandole ogni bene per studi, sport e vita, il sindaco Dipiazza ha ascoltato con attenzione e compiacimento la positiva esperienza avviata da questa nostra giovane concittadina, molto legata a Trieste e anche per questo le ha donato un gagliardetto ufficiale del Comune, un modo anche questo per «portare la nostra alabarda in Oklahoma».