17 agosto 2017
Aggiornato 17:30
criminalità transfrontaliera

Evade dai domiciliari a Catania: 32enne arrestato a Fernetti

L’uomo, ritenuto responsabile di una rapina aggravata in concorso, ha dichiarato agli agenti della Polizia di Frontiera che voleva rientrare in patria per gravi motivi personali, perciò aveva staccato il braccialetto elettronico, rendendosi poi irreperibile

La polizia di frontiera ha arrestato un 32enne serbo (© Diario di Trieste)

TRIESTE - È finita ieri mattina a Fernetti la fuga del 32enne cittadino serbo S.I., evaso in giugno dagli arresti domiciliari a Catania. Viaggiava a bordo di un autobus di linea internazionale ed è stato arrestato dagli agenti del Settore Polizia di Frontiera impegnati nelle consuete attività di contrasto alla criminalità transfrontaliera. Lo straniero, già noto alle forze dell’ordine con numerosi alias, è ora rinchiuso nel carcere di via del Coroneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. S.I. si trovava agli arresti domiciliari con controllo elettronico dallo scorso aprile, in quanto ritenuto responsabile di una rapina aggravata in concorso avvenuta a Catania. L’uomo ha dichiarato agli agenti della Polizia di Frontiera che voleva rientrare in patria per gravi motivi personali, perciò aveva staccato il braccialetto elettronico, rendendosi poi irreperibile.