19 agosto 2017
Aggiornato 20:30
l'incontro

Ferriera, il monitoraggio dell'impatto ambientale sarà esteso a Muggia

La decisione è della presidente del Friuli Venezia Giulia che ha incontrato a Trieste il sindaco muggesano, Laura Marzi. Quest'ultima ha portato all'attenzione della presidente le segnalazioni della popolazione in merito alle recenti fuoriuscite di nubi polverose dallo stabilimento di Siderurgica triestina

Serracchiani e Marzi (© Twitter)

TRIESTE - Saranno allargate al territorio del comune di Muggia le azioni messe in campo dalla Regione per monitorare l'impatto ambientale e sanitario della Ferriera di Servola. La decisione è della presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, che ha incontrato a Trieste il sindaco muggesano, Laura Marzi. Quest'ultima ha portato all'attenzione della presidente le segnalazioni della popolazione in merito alle recenti fuoriuscite di nubi polverose dallo stabilimento di Siderurgica triestina.

Preoccupazione
Il fenomeno ha infatti interessato anche una parte del territorio del comune a sud di Trieste, motivo per cui Serracchiani e Marzi hanno subito concordato di ampliare il raggio di vigilanza. A questo proposito è stata sondata l'ipotesi di installare a Muggia una nuova centralina per il controllo dell'aria. Una proposta in tal senso sarà a breve inoltrata all'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente. Serracchiani ha anche suggerito di includere un campione di cittadini muggesani nell'indagine dell'Istituto superiore di Sanità, riscontrando un forte apprezzamento da parte del sindaco.

Risposte positive
 L'incontro è servito anche per illustrare gli strumenti e gli atti con cui l'Amministrazione regionale sta indirizzando il Gruppo Arvedi verso il pieno rispetto degli impegni sottoscritti. In particolare, Serracchiani ha ricordato la diffida di fine giugno con cui è stata chiesta, e ottenuta, la riduzione della produzione. Marzi ha quindi espresso il proprio apprezzamento per il modo con cui la Regione sta affrontando il tema Ferriera, dispiacendosi per le facili strumentalizzazioni a cui si presta l'argomento. A riguardo, Serracchiani si è detta convinta che la massima trasparenza sia la linea di condotta cui l'Amministrazione deve attenersi in ogni circostanza.