24 ottobre 2017
Aggiornato 11:30
economia

Il comune di Trieste si impegna per le misure di sostegno al reddito

Gli uffici comunali stanno concludendo in questi giorni le liquidazioni del contributo spettante a circa 3400 beneficiari della Mia, Misura di Inclusione Attiva e di sostegno al reddito, normata dalla Regione Friuli Venezia Giulia per il bimestre di maggio e giugno

Il comune di Trieste si impegna per le misure di sostegno al reddito (© Adobe Stock)

TRIESTE - Il Comune di Trieste-Area Servizi e Politiche Sociali informa i cittadini interessati che gli uffici comunali stanno concludendo in questi giorni le liquidazioni del contributo spettante a circa 3400 beneficiari della Mia, Misura di Inclusione Attiva e di sostegno al reddito, normata dalla Regione Friuli Venezia Giulia per il bimestre di maggio e giugno. I tempi di erogazione si sono prolungati a causa della necessità di procedere tramite calcoli manuali per le singole situazioni, a seguito della mancanza di dati certi complessivi
derivanti dalle istruttorie di competenza dell'Inps. Segnaliamo che le ultime liquidazioni sono state disposte sulla base di importi presuntivi estrapolati dal sistema informativo regionale Insiel: molti beneficiari si sono visti ridurre la quota di contributo perché gli uffici comunali hanno dovuto effettuare i conguagli con gli importi in eccesso corrisposti nei mesi precedenti, dal momento che il Comune, per agevolare gli utenti, aveva anticipato la quota Sia di spettanza dell'Inps.

Un intervrento per il collettivo
Si ribadisce che lo sforzo cospicuo compiuto dall'Amministrazione Comunale a seguito delle molteplici criticità che hanno caratterizzato la gestione delle misure di sostegno al reddito ha avuto l'obiettivo concreto di intervenire a sostegno dei cittadini, per non lasciare i beneficiari senza liquidità nell'attesa che gli altri Enti preposti completassero le attività di rispettiva competenza a livello istruttorio e informatico. Per circa 180 beneficiari di Mia, gli importi relativi al bimestre di maggio e giugno si sono così però azzerati. Parallelamente, si inizieranno a liquidare anche le altre casistiche di beneficiari per le quali gli Uffici siano in possesso dei dati. Si avvisano in ogni caso gli utenti che per informazioni relative allo stato della propria pratica è possibile rivolgersi al numero 040-675.4870, da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle 11, o
direttamente all'ufficio di via Mazzini 25 stanza 207.