19 agosto 2017
Aggiornato 20:30
Giovedì 10 e venerdì 11 agosto, alle 18

Guardiana dei sogni, variazioni su Leonor Fini di Corrado Premuda

La vita e le opere di Leonor Fini s'intrecciano tra loro dall'avventurosa infanzia triestina, all’affermazione artistica malgrado i pregiudizi maschilisti dell'epoca saranno raccontati da Sara Alzetta

Guardiana dei sogni, variazioni su Leonor Fini di Corrado Premuda (© G. Peteani)

TRIESTE - Proseguono gli appuntamenti (organizzati da Bonawentura) con l’arte al Civico Museo Revoltella Galleria di Arte Moderna di Trieste (al quinto piano) dedicati a due tra le grandi personalità che hanno caratterizzato il Novecento triestino, questa volta il compito di interpretare Leonor Fini seguendo il percorso teatrale affidato alla scrittura di Corrado Premuda è affidato a Sara Alzetta. Leonor Fini rivive nelle parole dell’attrice che guida il pubblico in un percorso di narrazione scenica che si sviluppa al in una sorta di dialogo con le splendide opere esposte. Un itinerario tra teatro e arte alla ricerca di suggestioni. teatro e arte alla ricerca di suggestioni.teatro e arte alla ricerca di suggestioni.

L’artista
La vita e le opere di Leonor Fini s'intrecciano tra loro dall'avventurosa infanzia triestina, all’affermazione artistica malgrado i pregiudizi maschilisti dell'epoca. I viaggi in Europa, la creazione di un immaginario personale e le singolarità dello stile di vita appaiono attraverso uno sguardo onirico, come di bambino che osserva e gioca attraverso un velo. Questo è «Guardiana dei sogni. Variazioni su Leonor Fini» di Corrado Premuda, «materiali per una drammaturgia» composti per il regista Alessandro Marinuzzi.

I prossimi appuntamenti
Mercoledì 23 e giovedì 24 agosto alle 18 sarà la volta di Arturo Nathan artista della solitudine, a cura di Sabrina Morena  con Maurizio Zacchigna.

Biglietti: 10 euro, acquistabile dalle 17.30 all’ingresso del museo
Prevendita: Teatro Miela, da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19.