24 agosto 2017
Aggiornato 06:30
Il caso

L'appello di Ingrid: "Gente di Trieste, datemi una mano a scagionare mio padre"

La donna, di Udine, è alla ricerca di due signore triestine che lo scorso 5 ottobre si trovavano a Ligosullo, in Carnia, e che hanno assistito a un incidente: un uomo travolto da un tronco

L'appello di Ingrid: "Gente di Trieste, datemi una mano a scagionare mio padre" (© Pier Ortis)

TRIESTE – Un appello che fin’ora è caduto nel vuoto, ma che per Ingrid Morocutti può valere per discolpare suo padre, «una persona onesta che non si merita tutto questo». La donna, di Udine, è alla ricerca di due signore triestine che lo scorso 5 ottobre si trovavano a Ligosullo, in Carnia, e che hanno assistito a un incidente: un uomo travolto da un tronco.

A ricostruire la vicenda è la stessa Ingrid Morocutti: «Il tronco in questione era stato tagliato in mattinata da mio padre, che terminato il lavoro l’aveva messo in sicurezza, bloccandolo con altri tronchi, nell’attesa che venisse a caricarlo un’altra persona con un furgone per poi poterlo tagliare. Nel frattempo però, è accaduto l’incidente». Le prime persone a giungere sul posto dopo l’incidente, e a trovare un uomo con la gamba schiacciata dal tronco, sono proprio le due signore di Trieste, in quella zona per cercare funghi. Sono state loro a chiamare il 118. «Una delle due – racconta ancora Ingrid – incrociando poco dopo mio padre, alla domanda su cosa fosse successo, ha risposto che il tronco era stato toccato finendo a terra. Una testimonianza non riportata nel verbale dei carabinieri e che ribalterebbe la versione dell’uomo ferito, il quale ha riferito che il tronco è caduto all’improvviso. Mio padre è una persona onesta e tutta la sua vita è stata di lavoro e sacrifici. Non merita di pagare per cose che non ha fatto».

«Chiedo aiuto alla gente di Trieste - conclude Ingrid -. E’ molto importante per me. Sarò molto grata a chi mi potrà dare una mano». La donna ha lasciato il suo numero di cellulare per eventuali segnalazioni: 3471531244.