21 ottobre 2017
Aggiornato 23:00
Allo stabilimento Ausonia di Trieste

AfroBrasil Day, il viaggio tra i colori e la musica dell'Africa e del Brasile

L'evento è prodotto dall'Associazione Escola AfroBrasil con il supporto della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Giovani FVG. Musica, danza, esibizioni e spettacoli animeranno lo storico stabilimento Ausonia di Trieste nella giornata di domani, domenica 13 agosto

E' tutto pronto per il AfroBrasil day (© Facebook)

TRIESTE - Un viaggio tra Africa e Brasile in un anticipo di Ferragosto prodotto dall'Associazione Escola AfroBrasil per il suo AfroBrasil Festival con il supporto della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Giovani FVG. Musica, danza, esibizioni e spettacoli animeranno lo storico stabilimento Ausonia di Trieste nella giornata di domani, domenica 13 agosto, in cui artisti locali collaboreranno con giovani allievi, i quali daranno saggio del lavoro svolto durante l'anno nei corsi di formazione, mentre giovani artisti ospiti dal Brasile impreziosiranno l'evento e lo renderanno davvero speciale. 

Il progetto
Uno dei protagonisti della giornata sarà NAÇÃO NORDESTE, progetto sviluppato dall'Associazione Escola AfroBrasil. Una compagnia di musica e danza popolare del Brasile, partendo da Nordest e spaziando in tutte le direzioni artistiche che questo sconfinato Paese offre tra melodie raffinate, note allegre, colori e ritmi coinvolgenti. Seydou & Forontò sono invece una compagnia di 9 elementi di musica e danza tradizionale africana composta di musicisti del Burkina Faso e da musicisti italiani. Capitanata da Seydou Dao, uno dei più importanti e stimati griot e musicisti africani in Europa. 

Musica
Per un evento di cultura brasiliana a Trieste non poteva mancare la Banda Berimbau, gruppo di percussioni brasiliane nata nel 1999, è formata da musicisti di varie regioni italiane e paesi stranieri con base a Trieste, che è anche il gruppo più importante in Italia nel genere, con centinaia di esibizioni in situazioni di vario tipo in Europa, Sudamerica e Medio Oriente. Infine una menzione speciale la merita Gilù Amaral, riconosciuto sulla scena musicale pernambucana (Stato del Pernambuco - nordest del Brasile) come uno dei migliori percussionisti della sua generazione. Porta con sè una vasta esperienza ottenuta grazie alle collaborazioni con artisti come Nanà Vasconcelos, Renata Rosa, Mundo Livre S/A, Bonsucesso SambaClube, Ave Sangria, Marcelo Bratke, Banda de Pau e Corda. Uno dei suoi lavori più conosciuti ci sono l'Orquestra Contemporânea de Olinda -della quale è fondatore- il gruppo strumentale Wassab e l'Academia da Berlinda (ex componente). Per chi volesse prepararsi alla festa questo pomeriggio si potranno frequentare i corsi di ballo e percussioni organizzati al Polo Giovanni Toti di Trieste dalle 16 alle 21.