24 settembre 2017
Aggiornato 12:30
ferragosto

Trieste Estate, musica e fuochi d'artificio per chi passa il Ferragosto in città

Prosegue, giunti ormai a Ferragosto e presto prossimi alla dirittura d'arrivo delle manifestazioni, la tuttavia sempre nutrita e variegata serie di appuntamenti del cartellone di “Trieste Estate 2017”, la rassegna di spettacoli, manifestazioni e incontri musicali e culturali promossa dal Comune di Trieste a beneficio dei triestini che restano in città e dei numerosi turisti

Piazza Unità d'Italia (© Turismo Fvg)

TRIESTE - Prosegue, giunti ormai a Ferragosto e presto prossimi alla dirittura d'arrivo delle manifestazioni, la tuttavia sempre nutrita e variegata serie di appuntamenti del cartellone di «Trieste Estate 2017», la rassegna di spettacoli, manifestazioni e incontri musicali e culturali promossa dal Comune di Trieste a beneficio dei triestini che restano in città e dei numerosi turisti. Questa sera alle 21, nel Cortile delle Milizie del Castello di San Giusto, il concerto «Latin Fever», musica latinoamericana con la Civica Orchestra di Fiati «Giuseppe Verdi - Città di Trieste» diretta dal M° Chiara Vidoni. Ingresso libero. Ancora alle 21, ma in piazza Verdi, una serata dedicata ai temi dell'affido e delle problematiche familiari con la proiezione del film «Il ragazzo con la bicicletta», di Jean-Pierre e Luc Dardenne (Francia/Belgio, 2011, 84’), Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes 2011. 

Martedì 15 agosto 
Apertura dalle 20, nel Giardino del Capitano, sul Colle di San Giusto, nel comprensorio del Civico Museo di Storia e Arte (con ingresso libero, da piazza della Cattedrale 1), della terza serata della rassegna «Archeologia di Sera 2017», dedicata quest'anno all’opera del grande studioso tedesco Johann Joachim Winckelmann, iniziatore della moderna storia dell’arte e dell’archeologia, nel 300° della nascita.
L'appuntamento, a cura di Marzia Vidulli Torlo e Susanna Moser, prevede in avvio, alle 20.30, la proiezione del cortometraggio «Winckelmann: storia di un assassinio», di Mariangela Miceli e Giuseppe Sforzi, regia di Daniele Trani, Collective Pictures (durata 15 minuti); racconto ironico e moderno del celebre omicidio: al tavolino di un caffè tre studiosi ripercorrono gli Atti del processo all’assassino, Francesco Arcangeli, ma l’accusato diventa lo stesso Winckelmann che con il suo invito a rifarsi al mondo classico ha condizionato il libero progresso delle arti.
Alle 21, «L’arte raggiunge la Grazia (da Prassitele all’Ellenismo)», letture dalle opere di Winckelmann. Alle 22 la replica del documentario RAI «In morte di un archeologo. Winckelmann, Trieste e il riscatto di una città» di Paola Bonifacio e Piero Pieri (durata 60 minuti); in contemporanea avranno luogo visite guidate alle diverse sezioni del Museo. 

Un lungo Ferragosto
Intanto, sempre a San Giusto alle 21, ma nel Cortile delle Milizie del Castello, andrà «in scena» lo spettacolo «Acqua e sale. Tributo a Mina e Celentano», con Ornella Serafini (voce), Flavio Furian (voce) e gli F24. A cura di Good Vibrations Entertainment srl. (spettacolo a pagamento, prevendita Ticketpoint Trieste). E in un Ferragosto ricco di appuntamenti – e, tra l'altro, con la quasi totalità dei Civici Musei aperti con orario ampliato -, va ricordato anche uno dei (rari) appuntamenti al chiuso: quello, sempre alle 21, all’Auditorium del Museo «Revoltella» (via Diaz 27), con il concerto che sarà tenuto dagli allievi del New Virtuosi - International Violin Mastercourse, gruppo di giovani violinisti di talento, di età compresa tra i 13 e i 26 anni, provenienti da diversi Paesi del mondo e guidati dal direttore artistico Ani Schnarch, docente al Royal College of Music di Londra e fondatrice dei «New Virtuosi». Ingresso libero fino a esaurimento dei posti. (vedi anche precedente comunicato specifico di dettaglio).

Fuochi d'artificio
Ma ancora alle 21, in piazza Verdi, lo show della Banda Berimbau, con il suo spettacolo di percussioni brasiliane (a cura dell'omonima associazione culturale Berimbau); giusto in tempo per aspettare... con inizio alle ore 23.15, l'immancabile spettacolo ferragostano di fuochi d'artificio, organizzato dal Comune.Quest'anno, lo spettacolo pirotecnico, a cura del noto ‘maestro’ di fuochi d’artificio Bernardi, della durata di circa 20-25 minuti, promette 'nuove formule', oltre ai fuochi d'artificio tradizionali e più conosciuti, tra cui quelli 'a salici'. «Sarà un grande e strepitoso spettacolo, più creativo rispetto allo scorso anno con l'introduzione di ricercatezze innovative – annuncia l'assessore comunale al Turismo Maurizio Bucci – quali i fuochi che si specchiano a 'pelo d'acqua' che tutti potranno ammirare dalla piazza Unità e dalla Scala Reale». Per ragioni di sicurezza e della viabilità, le Rive saranno chiuse al traffico a partire dalle 23 fino al termine dello spettacolo pirotecnico (circa fino alle 24), nel tratto compreso tra via Mercato Vecchio e piazza Tommaseo.

Mercoledì 16 agosto
Alle 21, nel Cortile delle Milizie del Castello di San Giusto, il concerto-spettacolo «Un’avventura italiana». Un’orchestra di 12 elementi interpreta in chiave pop-swing-lirica le più belle melodie italiane dagli anni ’30 a oggi. A cura di Sylvia Pagni Music Center (spettacolo a pagamento, prevendita presso DIY Ticket). Ancora alle 21, ma in piazza Verdi, concerto della BandOrkestra.55, con le composizioni di maggior successo del complesso diretto da Marco Castelli. 13 musicisti e un direttore in una una miscela di swing, ska, boogie-woogie, afro, latin, reggae. A cura dell'omonima Associazione BandOrkestra.