24 settembre 2018
Aggiornato 21:00

Ferriera, Regione: «Arvedi adotti le misure necessarie a rispettare i valori dell'Aia»

La direzione regionale Ambiente del Friuli Venezia Giulia ha inviato all'Acciaieria Arvedi Spa una lettera contenente la disposizione di adottare ulteriori misure per il raggiungimento dei valori obiettivo fissati dall'Aia
Ferriera di Servola
Ferriera di Servola (Diario di Trieste)

TRIESTE - La direzione regionale Ambiente del Friuli Venezia Giulia ha inviato all'Acciaieria Arvedi Spa una lettera contenente la disposizione di adottare ulteriori misure per il raggiungimento dei valori obiettivo fissati dall'Aia. La lettera della Regione richiama la nota dell'Arpa Fvg dello scorso 11 agosto, recante i dati dei deposimetri relativi al mese di luglio 2017 che, nonostante la limitazione della marcia degli impianti di cokeria ed altoforno imposti con il decreto regionale di diffida 1998/2017, evidenziano il superamento dei valori obiettivo stabiliti dal decreto Aia 96/2016.

Le misure necessarie nel più breve tempo possibile
Riscontrato che la misura della riduzione della produzione di ghisa e coke adottata dal 1 luglio 2017 non risulta sufficiente a rispettare i detti valori obiettivo, la Regione ricorda che la stessa Aia prevede la riduzione della produzione come misura minima e ipotizza quindi un incremento delle misure da adottare fino al raggiungimento del rispetto del valore indicato. Alla luce dei dati acquisiti e in adempimento della normativa vigente, la Regione ha disposto che l'Acciaieria Arvedi Spa adotti nei tempi tecnici necessari e comunque senza ritardo tutte le misure necessarie ad ottenere il rispetto dei valori obiettivo e ne dia contestuale comunicazione all'Amministrazione regionale e all'Arpa Fvg, anche al fine di valutare la idoneità e la sufficienza delle misure adottate.