23 aprile 2018
Aggiornato 00:00
nel borgo di aurisina

Il "Cine Nabresina" rivive nella corte di Gabriel Pertot con il film "Un anno di scuola"

Il capolavoro di Franco Giraldi compie proprio quest'anno 40 anni. Interamente girato a Trieste, fu presentato in anteprima al Festival di Locarno e venne trasmesso dalla Rai nel 1977

Omaggio a Franco Giraldi (© Casa del Cinema Trieste)

TRIESTE - Lo storico "Cine Nabresina" rivive venerdì 18 agosto nella suggestiva corte di Gabriel Pertot, nel borgo di Aurisina con la proiezione del capolavoro di Franco Giraldi "Un anno di scuola». L'evento, organizzato dall'Agriturismo Juna, dal Festival Mille Occhi, dall'Associazione Anno uno, dalla Cineteca del Fiuli, da RAI Teche e da RAI Sede Regionale del FVG" avrà inizio alle 20.45 con l'introduzione di Sergio M. Grmek Germani "I cinema nell'altipiano carsico». Si proseguirà alle 21.15 con la proiezione del lungometraggio.

Tra passato e presente
Il Cine Nabresina rimase in attività ad Aurisina per circa un decennio, dal 1946 al 1956, nel complesso edificio che oggi ospita l'Agriturismo Juna e la Birreria Bunker. Nello stesso edificio, qualche anno prima, si insediò nuovamente la scuola elementare di lingua slovena, che durò un anno. Tratto da un racconto di Gianni Stuparich, "Un anno di scuola" compie proprio quest'anno 40 anni. Interamente girato a Trieste, fu presentato in anteprima al Festival di Locarno e venne trasmesso dalla Rai nel 1977. L'idea di proiettare il film vuole essere un omaggio a tutta questa pluralità di elementi che si intersecano e convivono in un film altamente evocativo.