11 dicembre 2018
Aggiornato 17:30

Cresce la voglia di mobilità elettrica a Trieste

Dall’installazione delle prime colonnine a gennaio 2015 sono state effettuate quasi 2.000 ricariche, per un totale di oltre 17.000 kWh erogati: nel solo 2017 sono state quasi 700 le ricariche pari a oltre 7.000 kWh. Entro il 2017 l’offerta arriverà anche a Gorizia
Cresce la voglia di mobilità sostenibile a Trieste
Cresce la voglia di mobilità sostenibile a Trieste (Diario di Trieste)

TRIESTE - 7.060 kWh erogati dall’inizio dell’anno: +53% rispetto al 2016 I dati confermano in forte crescita un trend che, seppure ancora basso in termini assoluti, pare non avere sosta. L’installazione delle prime colonnine di ricarica per auto elettriche sono state posizionate da AcegasApsAmga in modo capillare in tutta la città all’inizio del 2015: da allora sono stati erogati oltre 17.000 kWh dalle circa 2.000 ricariche. I dati risultano particolarmente positivi anche per il fatto che mostrano un trend in costante crescita: confrontando i primi 7 mesi del 2015, 2016 e 2017 si assiste ad un incremento costante delle ricariche. Nel corso del 2017 sono infatti già state effettuate quasi 700 ricariche, pari a oltre 7.000 kWh: si tratta di un aumento di circa il 33% rispetto al 2016 e di quasi il 300% rispetto al 2015 relativamente alle ricariche effettuate.  L’incremento è ancora più evidente paragonando i kWh erogati, infatti si assiste a una variazione di più del 53% tra il 2016 e il 2017 e addirittura di più del 900% in confronto al 2015. 

Il progetto L'Hera della mobilità elettrica 
L’installazione delle 10 colonnine di ricarica elettrica a Trieste rientra nel più ampio piano denominato L'Hera della mobilità elettrica, che sta vedendo la realizzazione di reti di ricarica per auto elettriche nei territori in cui il Gruppo Hera (direttamente o attraverso AcegasApsAmga) gestisce la distribuzione elettrica. Nel Friuli Venezia Giulia, oltre Trieste, e del 2018, per un totale di 7 punti di ricarica aggiuntivi in regione.» 

Stazioni di ricarica in tutta Italia 
Tutte le colonnine di ricarica del progetto L'Hera della mobilità elettrica, grazie all'accordo fra Gruppo Hera ed Enel, prevedono la completa integrazione con quelle di ENEL stessa e di altre utility presenti in altre aree del Paese. In questo modo qualunque possessore di auto elettrica, dotato di contratto ad hoc di fornitura di energia elettrica, potrà indifferentemente rifornirsi presso qualunque di questi punti di ricarica, anche al di fuori di Trieste. A questo indirizzo: http://mobility.gruppohera.it/ è possibile ottenere informazioni utili come l’esatta localizzazione e lo stato delle colonnine (libera, occupata, in manutenzione). Le stesse informazioni sono disponibili anche con l’ app «Heramobility», utilissima in viaggio. 

Vantaggi sia economici che ambientali 
Oltre all’aspetto economico è utile, nel caso delle auto elettriche, analizzare anche l’impatto ambientale di questo tipo di mezzo. In particolare le 2.000 ricariche effettuate a Trieste hanno permesso di risparmiare all’ambiente 17.790 Kg di CO2. Come accedere al servizio? Il cliente deve stipulare un contratto con una società di vendita energia elettrica. L’accesso alla presa viene consentito mediante smart card, rilasciata dalla società con cui si ha il contratto.