Cronaca | il caso

Multa per sigaretta in auto, Dipiazza: «Perché tanto scalpore? Le leggi vanno rispettate»

Il sindaco: «Mi chiedo perché non si danno le multe a chi guida mentre usa lo smartphone: ormai lo fanno tutti. Non si dovrebbe mai fumare davanti a un bambino, fuori e dentro una macchina»

Il sindaco Dipiazza
Il sindaco Dipiazza (Diario di Trieste)

TRIESTE - «Le leggi vanno osservate. Finiamola con lo scalpore che sorge quando si applicano le norme». Il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, commenta così la multa comminata dai vigili urbani del capoluogo giuliano a un automobilista sorpreso mentre fumava una sigaretta alla guida della propria autovettura con a bordo il proprio figlio minorenne. Come riporta l'Ansa, secondo Dipiazza, «in autostrada si va a 130 all'ora e lo stesso vale in questo caso: è una legge dello Stato e va fatta osservare. Mi chiedo perché non si danno le multe a chi guida mentre usa lo smartphone: ormai lo fanno tutti». Dipiazza si sofferma sulla questione del fumo, ricordando «le foto paurose che si vedono su pacchetti: non si dovrebbe mai fumare davanti a un bambino, fuori e dentro una macchina».