25 settembre 2017
Aggiornato 02:30
la campagna

No all'abbandono degli animali, Serracchiani: «Non sono cose di cui ci si disfa»

La presidente della Regione su Facebook: «La Regione Friuli Venezia Giulia promuove la campagna contro l'abbandono degli animali, un problema che ogni estate si ripete tristemente. Perché abbandonare il nostro cane è come abbandonare una parte del nostro cuore»

La nuova campagna del Fvg contro l'abbandono degli animali (© Facebook)

TRIESTE – Un gesto crudele e vietato dalla legge. La Regione dice «no» all’abbandono degli animali e lancia una campagna di sensibilizzazione. I protagonisti sono uomini e donne che raccontano il rapporto speciale che li lega ai loro cuccioli, tra coccole e compagnia. La vacanza con loro è meglio, perchè abbandonarli? Il messaggio che si vuole lanciare è chiaro: «Abbandonarli è come perdere sé stessi».
Il post su Facebook
«La Regione Friuli Venezia Giulia promuove la campagna contro l'abbandono degli animali, un problema che ogni estate si ripete tristemente – scrive la presidente del Fvg, Debora Serracchiani, su Facebook - Ma gli animali non sono cose di cui ci si disfa. Perché abbandonare il nostro cane è come abbandonare una parte del nostro cuore».
Cosa dice la legge
Abbandonare gli animali è un reato punibile penalmente con l'arresto sino ad un anno o con l'ammenda da 1000 a 10.000 euro. Sul sito web della Regione, nella sezione salute sociale/igiene urbana veterinaria, c'è una pagina dedicata agli animali d'affezione e a quelli esotici nella quale, oltre a tutte le informazioni utili per i possessori di animali domestici, è possibile visualizzare nella sezione Adotta un Amico tutti i cani presenti nei canili del Friuli Venezia Giulia in attesa di adozione.