24 settembre 2018
Aggiornato 06:00

Buffon a Trieste per l'amico Sgarbi: un centinaio di tifosi ad accoglierlo

Il numero 1 bianconero è venuto in città per visitare la mostra “Le Stanze segrete di Vittorio Sgarbi” allestita al Salone degli Incanti. Qualche ora da turista, poi il ritorno a Torino
Gigi Buffon
Gigi Buffon (Facebook)

TRIESTE – Vittorio Sgarbi lo aveva annunciato: Gigi Buffon il 20 agosto sarà a Trieste per visitare la mostra «Le Stanze segrete di Vittorio Sgarbi». E così è stato. Il portiere della Juventus, appassionato d’arte, ha accettato l’invito del critico e si è presentato in città. Dopo la levataccia (il treno da Torino Porta Nuova è partito alle 6.35) e il lungo viaggio, il numero uno bianconero è stato accolto da un centinaio di triestini e dall’assessore Giorgio Rossi, che lo ha accompagnato all'appuntamento con Vittorio Sgarbi. Un pranzo da Eataly, qualche ora per visitare la mostra inaugurata a fine aprile al Salone degli incanti - e contenente opere della Fondazione Cavallini Sgarbi – e poi via, di nuovo a Torino.