20 novembre 2017
Aggiornato 10:30
l'evento

Bimbi vittime delle guerre e della violenza al centro de "I Nostri Angeli Reportage"

Il programma di Rai1 condotto da Alessio Zucchini per la regia di Andrea Apuzzo andrà in onda martedì 22 agosto intorno alle 23. Nel corso del programma si alterneranno le storie dei tanti reportage in gara alla 14^ edizione del Premio Luchetta

"I Nostri Angeli Reportage" (© Premio Luchetta)

TRIESTE - La guerra ha il volto di Aziz e di tutti quei bambini strappati alle loro abitudini: alla scuola, al gioco, ad una vita normale. Aziz è il bimbo protagonista del reportage vincitore del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta 2017: la sua intensa testimonianza è stata raccolta e filmata dal giornalista di Tg2 Dossier Valerio Cataldi. A 8 anni Aziz ha lasciato l'Afghanistan sognando Londra e un futuro da insegnante, ma è rimasto prigioniero in una terra di nessuno, respinto troppe volte alla frontiera che voleva superare con suo padre. La storia di Aziz e quelle di tanti altri bambini, vittime indifese delle guerre, dell'orrore, della violenza, dell'ignoranza degli uomini saranno al centro de "I Nostri Angeli Reportage", il programma di Rai1 condotto da Alessio Zucchini per la regia di Andrea Apuzzo, in onda martedì 22 agosto intorno alle 23.

I reportage in gara
Nel corso del programma si alterneranno le storie dei tanti reportage in gara alla 14^ edizione del Premio Luchetta che da 14 anni assegna riconoscimenti al giornalismo internazionale che denuncia le violenze e i soprusi sui soggetti più indifesi: i bambini. Se il viaggio comincerà con Aziz ai confini dell'Europa, ci si sposterà poi in Libano, un Paese che ha 4 milioni di abitanti e 1 milione e 200mila profughi siriani: lo hanno raccontato per Rai Doc 3 Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi. Dal Congo, terra dilaniata da una guerra di cui poco si parla, Marco Gualazzini e Daniele Bellocchio ci raccontano gli invisibili del pianeta nel reportage realizzato per Il giornale.it. 

Guerra e violenza
Lyse Doucet, Premio Luchetta 2017 per le Tv News, a Homs ha testimoniato la vicenda della piccola siriana Bara’aa, in un lavoro realizzato nell'arco di tre anni per l’emittente inglese BBC. E dalla Siria all’Iraq in lotta contro l'Isis il passo è breve: Riccardo Chartroux e Walter Padovani hanno raccontato per il TG3 l’Inferno di Mosul. Anche a casa nostra, però, i bambini subiscono violenza e possono diventare manodopera per la criminalita: ne ha parlato al TG2 Gianmarco Sicuro con un servizio in gara nella categoria Tv News del premio Luchetta 2017. A fianco di Zucchini nel programma anche l’intervento del portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini, che racconterà l’impegno di questa organizzazione in tutto il mondo al fianco dei più piccoli. E proprio a loro, è dedicato il messaggio di speranza con «Futura», la bellissima canzone di Lucio Dalla, interpretata per l’occasione dal cantante Renzo Rubino.