8 luglio 2020
Aggiornato 07:00
incidenti al fiume

Ignorano il divieto di pesca e si ritrovano in mezzo all'Isonzo

Tre uomini di Milano si sono ritrovati in mezzo al fiume per aver sottovalutato i cartelli che indicavano di mantenersi a distanza di sicurezza a causa della pericolosità dell'area
Ignorano il divieto di pesca e si ritrovano in mezzo all'Isonzo
Ignorano il divieto di pesca e si ritrovano in mezzo all'Isonzo Adobe Stock

GORIZIA - E' successo nella prima serata di domenica 20 agosto in prossimità del ponte che porta a Gradisca d'Isonzo. Tre uomini di Milano si sono ritrovati in mezzo al fiume Isonzo per aver sottovalutato i cartelli che indicavano di mantenersi a distanza di sicurezza a causa della pericolosità dell'area. Come anticipato da Il Gazzettino, il gruppo di amici si era messo a pescare in un punto molto pericoloso ed è stato travolto da un'ondata improvvisa originata dall'apertura della diga a monte. Due dei tre si sono messi in salvo raggiungendo la diga a nuoto mentre il terzo si è aggrappato a un isolotto in mezzo al fiume fino all'arrivo dei vigili del fuoco del Comando di Gorizia. I tre milanesi stanno tutti bene.