25 settembre 2017
Aggiornato 02:30
+13 miliardi

Export, Bolzonello: «Fvg in costante crescita nella sua strategicità»

È il commento del vicepresidente della Regione ai dati contenuti nel Rapporto Ice 2016-2017 che mettono a fuoco la posizione dell'Italia nell'economia internazionale. Dati dai quali risulta che per il terzo anno consecutivo l'export del Friuli Venezia Giulia continua a crescere (+6,3%) a livelli più elevati rispetto alla media nazionale (+1,2%)

Il vicepresidente del Fvg, Sergio Bolzonello (© Diario di Trieste)

TRIESTE - «Le esportazioni oltre quota 13 miliardi di euro nel 2016 sono un dato molto solido, che conferma un Friuli Venezia Giulia in costante crescita nella sua strategicità a livello di Paese, grazie a un tessuto produttivo capace di vincere le sfide per la sua forza intrinseca e per i valori di sistema da cui è innervato». È il commento del vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello ai dati contenuti nel Rapporto Ice 2016-2017 che mettono a fuoco la posizione dell'Italia nell'economia internazionale. Dati dai quali risulta che per il terzo anno consecutivo l'export del Friuli Venezia Giulia continua a crescere (+6,3%) a livelli più elevati rispetto alla media nazionale (+1,2%).

Il rapporto tra imprese e Regione
«La crescita attribuibile ai mercati extraeuropei - ha osservato Bolzonello - è indice di un dinamismo che è foriero di ulteriori sviluppi e che accresce di continuo la nostra credibilità. Da un lato la Regione è impegnata ad accompagnare il sistema produttivo con risorse importanti, avendo nell'innovazione e nell'accentuazione delle capacità internazionali delle pmi un mantra ossessivo. D'altra parte, opportunità per tutta l'economia del Friuli Venezia Giulia verranno dall'attuazione del porto franco di Trieste, con un innesco a domino sugli altri scali e interporti, e dal polo intermodale di Ronchi, che favorirà il movimento delle persone, chiave per il business». «Le nostre imprese, che sanno trovare strade nuove con coraggio e grande professionalità - ha concluso il vicepresidente della Regione -, contano su una Regione che ha puntato a creare i contesti più favorevoli per una propulsione economica pensata per durare e garantire benessere nel tempo».