21 novembre 2018
Aggiornato 10:30

Il Muja Buskers Festival si avvicina, fatevi stupire dalle arti di strada

Per la prima volta nella sua storia la piccola cittadina istroveneta di Muggia ospiterà, per un intero weekend, un festival del circo contemporaneo e delle arti di strada: performance acrobatiche, giocoleria e tante sorprese
Uno dei protagonisti del Muja Buskers Festival
Uno dei protagonisti del Muja Buskers Festival (Muja Buskers Festival)

TRIESTE - Per la prima volta nella sua storia la piccola cittadina istroveneta di Muggia ospiterà, per un intero weekend, un festival del circo contemporaneo e delle arti di strada. Il Muja Buskers Festival, in calendario sabato 26 e domenica 27 agosto, con un’anteprima venerdì 25 nella terrazza del Montedoro Shopping Center, richiamerà a Muggia giocolieri, acrobati, funamboli, burattinai, clown e street bands che trasformeranno il centro storico in un grande palcoscenico a cielo aperto, animando le piazze, le calli e le vie cittadine con performance acrobatiche e di giocoleria, spettacoli circensi e di marionette, teatro di strada e tanta musica. 

Prima volta
Per la prima edizione della manifestazione il direttore artistico Riccardo Strano, anche lui artista di circo tra i più noti nel territorio nazionale, ha chiamato a raccolta un piccolo manipolo di alcuni tra i migliori buskers del panorama nazionale e internazionale, che per due giorni colonizzerà ogni angolo della cittadina rivierasca, con proposte spettacolari pronte ad affascinare un pubblico di tutte le età. La manifestazione, il cui programma è stato presentato oggi in conferenza stampa, è una novità assoluta per Trieste e la sua provincia. Ma si rifà a un esperienza artistica che Muggia ricorda ancora bene, quella del Festival di teatro dei ragazzi, che negli anni Ottanta, grazie a Willer Bordon, portò in città artisti del calibro di Dario Fo, Eduardo De Filippo, Victoria Chaplin e Lindsay Kemp.

Gli artisti protagonisti
Organizzato da Arci Trieste, con la preziosa collaborazione e il contributo del Comune di Muggia, della Regione FVG attraverso il progetto Cultura SpostaMenti e del centro commerciale Montedoro, il Muja Buskers Festival proporrà un cartellone con decine d’artisti e musicisti per una ventina di spettacoli, tutti gratuiti, tra novità, progetti speciali e appuntamenti per grandi e piccoli. Si partirà con un’anteprima venerdì pomeriggio all’interno del Montedoro Shopping Center, con due spettacoli in programma a partire dalle 16.30. Sabato e domenica invece ci si trasferirà nel centro storico muggesano, con spettacoli e musica dalle 18 fino a mezzanotte. Saranno tre i gruppi musicali che riempiranno di note e ritmo le strade e le piazze: la banda Berimbau con le sue percussioni afro-brasiliane (dalle 18 alle 21 di sabato in parata nel centro di Muggia, partendo dal bagno San Rocco), i The Authentics, che spaziano dal reggae allo ska, con un pizzico di rock steady e blues (sabato dalle 22), e Il Disadattato e la sua orchestra, un giovane nonetto «balkan style» di ottoni e percussioni, nato nella multiculturale città di Gorizia, storico punto di congiunzione fra il mondo latino, slavo e germanico, e appena tornato dal Guca Trumpet Festival. Il gruppo nasce come band di strada e ha lo scopo di suonare, divulgare e far conoscere i grandi classici della tradizione balcanica (domenica dalle 22).

Funamboli e acrobati
Tra i performers più attesi il trio Cieocifà, giovani artisti che portano in scena l'avanguardia del circo contemporaneo con la loro passione per le giocolerie; l’umorismo e le acrobazie dell’argentino El Niño del Retrete, che con il suo «Cartoon Toylette» ha fatto ridere il pubblico di mezzo mondo, conquistando premi in importanti festival internazionali. Ma anche l’acrobata aerea Maldimar, le cui spettacolari esibizioni, condite con poesia e improvvisazione, riportano gli adulti allo stupore dei bambini, in un mondo in cui la gravità non esiste e l’altezza si misura con l’immaginazione. E poi il funambolo e giocoliere Giulio Lanzafame, diplomato all’Ecole Nationale du Cirque de Montréal, artista di circo eccentrico e polivalente di grande successo. Infine El Bechin, clown dalle storie macabre ma esilaranti, che cattura lo spettatore con i suoi scheletri, molto più vivi di quanto si possa credere e ancor più divertenti quanto più tentano d’incutere paura. Il suo «Horror Puppet Show» si basa su un unico motto, «una risata vi seppellirà»

Sorpresa finale
E le sorprese non sono finite, perché domenica a Muggia anche il pubblico, insieme ad artisti di varia provenienza, avrà modo di scatenare la propria verve artistica, cimentandosi nell’Ex-tempore di pittura «Mare&Genti», che consentirà di mettere in gioco la propria creatività sul tema del viaggio. Inserita nel progetto Cultura SpostaMenti, finanziato dalla Regione FVG, l’Ex-tempore, in programma dalle 8 alle 20 alla piazzetta ex lavatoio di via Dante, sarà arricchita, alle 18.30, da un concerto dei Violoncelli itineranti con la partecipazione di Ana Pilat, e metterà in palio per i migliori artisti tre prestigiosi premi (per maggiori informazioni su iscrizione e regolamento extempore.maregenti@gmail.com). A partire dalle 11 di sabato 26 e per tutta la durata della manifestazione sarà attivo un info point dedicato in Piazza Repubblica, cui si aggiungerà dalle 16.30 del pomeriggio un altro punto informativo con chiosco ARCI in Piazza Caliterna. Per il programma completo della manifestazione consultare il sito www.mujabusker.com o la pagina Facebook Muja Buskers.