19 novembre 2017
Aggiornato 15:00
l'arresto

Alla guida di un furgone con documenti falsi: arrestato 36enne ucraino

Nell’ambito del controllo del territorio, venerdì scorso un equipaggio della Squadra volante della P.S. di Duino Aurisina ha fermato in località San Giovanni di Duino un furgone con targa ucraina. Al volante un uomo con patente di guida rumena

Polizia di Stato (© Diario di Trieste)

TRIESTE - La Polizia di Stato di Trieste ha arrestato per il possesso di un documento di identificazione falso il cittadino ucraino O. B., nato nel 1981. Nell’ambito del controllo del territorio, venerdì scorso un equipaggio della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Duino Aurisina ha fermato in località San Giovanni di Duino, sul raccordo autostradale in direzione Trieste, un furgone con targa ucraina. A bordo otto persone, di cui sette ucraini. Al momento della loro identificazione gli operatori hanno constatato che alla guida si trovava un uomo che aveva esibito una patente di guida rumena. 

Documenti falsi
Effettuati ulteriori controlli anche con il Centro di cooperazione internazionale di Oradea (Romania), si è appurato che sia la patente di guida che la carta d’identità successivamente esibita non risultavano essere state mai emesse dalle autorità rumene. A questo punto l’uomo si è prodigato a spiegare di aver esibito questi documenti confidando sulla loro autenticità e che li aveva ricevuti dalla moglie rumena, vista soltanto un paio di volte. Nel contempo ha esibito sia il passaporto che la patente di guida ucraini. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato arrestato per possesso del documento falso ed è stato indagato anche per aver esibito la patente di guida rumena astrattamente valida alla circolazione di veicoli in Italia. Accompagnato presso la locale Casa circondariale, l’ucraino è stato messo a disposizione della Procura della Repubblica. I suoi connazionali, invece, hanno proseguito il loro viaggio verso casa a bordo del furgone.