25 settembre 2017
Aggiornato 02:30
l'evento

Torna Guča sul Carso, il più importante festival di musica, folclore e cucina balkan in Italia

Due giornate intere di grande festa nel segno della più autentica tradizione balcanica con trombe, ottoni, ritmi incalzanti e danze sfrenate a Trieste al Parco di Prepotto, la sede originaria del celebre festival

Torna Guča sul Carso (© Guča sul Carso)

TRIESTE - Dopo due anni di pausa, torna in grande stile l'edizione estiva di Guča sul Carso, il più importante festival di musica, folclore e cucina balkan in Italia. Due giornate intere di grande festa nel segno della più autentica tradizione balcanica con trombe, ottoni, ritmi incalzanti e danze sfrenate a Trieste al Parco di Prepotto, la sede originaria del celebre festival che sabato 16 settembre (ingresso gratuito, inizio alle 16) e domenica 17 settembre (ingresso gratuito, inizio alle 12) accoglierà migliaia di giovani e meno giovani in arrivo da tutta Italia e da tutta Europa per vivere lo spirito unico e libero di un festival dall'atmosfera inconfondibile e dall'alto tasso adrenalinico, diventato nel corso degli anni un vero cult per gli amanti del mondo balcanico, riconosciuto ufficialmente anche dalla Guča serba, ossia il più importante e famoso festival balkan al mondo. 

Musica e tradizione
Al festival Guča sul Carso – organizzato dall'Associazione culturale Altramusica in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e l'agenzia VignaPR – molteplici culture si incontrano per ascoltare il suono originale delle orchestre più virtuose della scena musicale tradizionale balcanica, per scoprire più da vicino gli usi e i costumi della cultura balcanica e per degustare i sapori della cucina balcanica, una cucina estramemente variegata che sta a cavallo fra la cultura alimentare mediterranea e quella slava, un vero ponte fra Occidente e Oriente.

Il programma
La nuova edizione di Guča sul Carso verrà inaugurata ufficialmente alle 16 di sabato 16 settembre al Parco di Prepotto a Trieste con l’apertura dei chioschi enogastronomici e del mercatino, mentre alle 16.30 partiranno le danze con uno stage gratuito di danza tradizionale, aperto al pubblico, da parte del gruppo folk serbo Akud Kolo Koper e alle 17.30 prenderà il via la musica con il concerto unplugged in mezzo al pubblico della Orkestar Bojan Ristić (migliore orchestra al mondo nel 2016 e nel 2008 e miglior trombettista al mondo nel 2004) che poi alle 19.30 proporrà il concerto integrale sul palco principale del festival. Le esibizioni folcloristiche e i concerti saranno inframezzate dal balkan beat di dj Stone e la giornata inaugurale raggiungerà il suo apice alle 22 con il concerto della leggendaria Boban Marković Orkestar, aggiudicatisi negli anni la maggior parte dei premi ai quali un musicista serbo può ambire: il titolo di "Trumpet Maestro" per ben 5 volte, «Best Orchestra» per 3 volte e una volta anche il «The Best Concert»

Domenica
La giornata di domenica 17 settembre prenderà invece il via già alle 12 con il tipico e scenografico «pranzo balcanico» che vedrà al centro della scena un enorme toro alla brace, accompagnato dal doppio show unplugged delle Orkestar Saša Krstić e Bojan Ristić che suoneranno in mezzo alle ampie tavolate nel segno della vera usanza balcanica. Dopo pranzo verranno proposti dei corsi gratuiti di danza tipica da parte dell'associazione serba Skud Potnes – Mostovi, che da anni fa base a Trieste, mentre sul palco principale si alterneranno l'Orkestar Bojan Ristić alle 15:30 e alle 17.30 la Orkestar Saša Krstić (Guča Champion nel 2017 e First Trumpet per 3 anni consecutivi dal 2014 al 2016), aspettando il grande concerto finale in programma alle 20.30 con la macedone Dzambo Aguševi Orkestar, vincitrice del Guča International contest nel 2011 riservato alle orchestre straniere e considerata la vera Band gitana del momento. Le due giornate saranno completamente a ingresso gratuito e tutte le informazioni sono consultabili sul sito http://www.gucanakrasu-gucasulcarso.com/