19 novembre 2017
Aggiornato 15:00
l'arresto

Aggredisce con calci e pugni una poliziotta libera dal servizio: arrestato 60enne

A. A., nato nel 1957 in Australia ha aggredito e picchiato una poliziotta libera dal servizio che l’aveva soccorso vedendolo steso a terra. Trenta giorni la prognosi. 

Polizia di Stato (© Diario di Trieste)

TRIESTE - Questa notte la Polizia di Stato di Trieste ha arrestato per minacce, resistenza e lesioni personali un uomo, A. A., nato nel 1957 in Australia. Ha aggredito e picchiato una poliziotta libera dal servizio che l’aveva soccorso vedendolo steso a terra. La donna ha allertato i sanitari del 118, ma l’uomo l’ha aggredita verbalmente e l’ha insultata pesantemente. A questo punto lei si è identificata come un’appartenente alla Polizia di Stato, egli l’ha apostrofata di nuovo e si è alzato di scatto colpendola con calci e pugni in varie parti del corpo.

L'aggressione
La donna ha ribadito di essere una poliziotta per ricondurlo alla ragione, ma l’uomo non si è placato e l'ha colpita con estrema violenza. A nulla è valsa la reazione della donna, alla quale l’uomo è riuscito anche a sottrarre il cellulare lanciandolo a distanza per evitare che chiamasse i soccorsi. Rialzatasi, ha cercato una via di fuga e un taxi in transito in via Udine l’ha soccorsa. A bordo lei e gli occupanti hanno allertato le forze dell’ordine e poco dopo sono arrivati due equipaggi della Squadra Volante che hanno fermato e identificato l’uomo, mentre la poliziotta è stata soccorsa dai sanitari del 118 che l’hanno successivamente accompagnata presso l’ospedale di Cattinara. Trenta giorni la prognosi. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari presso un amico che lo stava già ospitando.