20 gennaio 2019
Aggiornato 14:00
panorama d'italia

Mulè: «Fvg regione attiva, dinamica, che ha i geni della resilienza»

Il direttore di Panorama ha tracciato l'identikit del Fvg: «Ha saputo già reinventarsi nelle grandi multinazionali nelle grandi imprese ma anche in quelle piccole e medie che sanno guardare avanti con caparbietà e con competenza»
Un momento dell'intervista alla presidente della Regione
Un momento dell'intervista alla presidente della Regione Regione Friuli Venezia Giulia

TRIESTE - «Una regione attiva, dinamica, che ha i geni della resilienza e che ha saputo già reinventarsi nelle grandi multinazionali nelle grandi imprese ma anche in quelle piccole e medie che sanno guardare avanti con caparbietà e con competenza». Questo l'identikit del Friuli Venezia Giulia tracciato dal direttore di Panorama, Giorgio Mulè, in occasione dell'evento che ha concluso a Trieste il tour in regione di "Panorama d'Italia, tutto il meglio visto da vicino", con la sua intervista aperta al pubblico alla presidente della Regione, Debora Serracchiani.

Viaggio nel Fvg
La quattro-giorni promossa dal settimanale Mondadori ha affrontato i temi della crescita, del lavoro e delle eccellenze di impresa in incontri che si sono svolti a Trieste e Udine. «Abbiamo surfato e cavalcato attraverso una regione - ha spiegato il direttore del periodico - che dall'enograstronomia alla manifattura, dalla cultura allo spettacolo dimostra di avere i piedi ben saldi sul terreno e di saper guardare. Penso al Porto Vecchio di Trieste, penso a Udine e a tutto ciò che succede intorno ai maggiori centri di questa regione. Penso ad Aquileia che è stata rivalorizzata grazie anche agli interventi che si sono sviluppati nel tempo».