20 gennaio 2019
Aggiornato 14:00
Il 13 settembre

I carabinieri 'pizzicano' un borseggiatore su un bus di linea: arrestato

Dopo averlo fermato, e portato in caserma per ulteriori accertamenti - K.G., 58enne, di nazionalità serba - i militari hanno anche accertato che il fermato era già destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Trieste il 25 agosto scorso
I carabinieri 'pizzicano' un borseggiatore su un bus di linea: arrestato
I carabinieri 'pizzicano' un borseggiatore su un bus di linea: arrestato Adobe Stock

TRIESTE – È stato bloccato su un autobus di linea mentre tentava di rubare effetti personali dalle borse dei passeggeri. Il borseggiatore non è nuovo alle forze dell’ordine: era già destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Trieste il 25 agosto scorso, perchè ritenuto responsabile di un altro borseggio commesso su mezzi pubblici il 17 agosto.

I fatti
I carabinieri della stazione di Trieste Rozzol, a seguito degli ultimi episodi segnalati di borseggi e disordini all’interno degli autobus cittadini, hanno organizzato una serie di servizi, al fine di contrastare l’odioso fenomeno. Nella mattinata del 13 settembre, durante uno di questi servizi, i militari hanno finto di essere normali passeggeri dell’autobus della linea 5. Attorno alle 11.30 hanno notato, in piazza del Perugino, un uomo che, con fare sospetto, guardava le borse dei passeggeri. Seguito a breve distanza per un tratto della corsa, gli uomini dell’Arma hanno notato più volte come il soggetto tentasse di infilare, con destrezza, le mani all’interno delle borse dei passeggeri per asportarne il contenuto, senza riuscirci. A quel punto, anche per evitare che riuscisse nei suoi intenti, i militari hanno bloccato l’uomo e lo hanno fatto scendere dal mezzo pubblico. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di alcuni effetti personali di terze persone, risultati oggetto di un furto commesso nei giorni scorsi.

Già noto alle forze dell’ordine
Portato in caserma per ulteriori accertamenti - K.G., 58enne, di nazionalità serba - i carabinieri hanno anche accertato che il fermato era già destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Trieste il 25 agosto scorso, poiché ritenuto responsabile di un altro borseggio commesso sempre su mezzi pubblici, il 17 agosto.

Arrestato
In quell’occasione, i militari di via Hermet erano risaliti alla sua identità grazie alle telecamere installate a bordo degli autobus della Trieste Trasporti, ma non avevano potuto arrestarlo perché la flagranza era oramai trascorsa. Ora risponderà di entrambi gli episodi.Dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura della Repubblica, l’uomo è stato portato alla Casa Circondariale di Trieste.