25 settembre 2017
Aggiornato 02:30
Basket

Memorial Pajetta di Udine, prima sconfitta per l'Alma Trieste

Bondi Ferrara supera 64 a 63 i biancorossi. Assenti ancora Bowers e Da Ros, la squadra di coach Dalmasson, dopo un buon inizio di match, ha lasciato andare avanti gli avversari, rimanendo però sempre a contato degli emiliani. Il match si è così deciso nelle battute finali

Un momento del Memorial Pajetta (© Lorenzo Pegoraro)

TRIESTE - Nel Memorial Pajetta di Udine, l’Alma Trieste ha accusato la prima sconfitta di questo precampionato perdendo di misura con la Bondi Ferrara per 64 a 63. Assenti ancora Bowers e Da Ros, la squadra di coach Dalmasson, dopo un buon inizio di match, ha lasciato andare avanti la Bondi Ferrara, rimanendo però sempre a contato degli emiliani. Il match si è così deciso nelle battute finali, con un paio di errori di Fernandez (piuttosto in ombra l’argentino), da una parte e con i canestri della vittoria del ferrarese Rush, dall’altra. Ancora buona la prestazione di Green, top scorer dell’incontro con 22 punti.

Buona partenza
Trieste ha approcciato bene il match con il solito concreto apporto di Cittadini che, al pari di Green, ha infilato 8 punti nel primo quarto di gioco. I biancorossi hanno sofferto inevitabilmente sotto canestro, ma grazie ad una maggiore precisione al tiro, hanno terminato in vantaggio di tre lunghezze la prima frazione (19-16). Nel secondo quarto, nei ferraresi si è erto protagonista l’ala Fantoni che, sotto il canestro triestino, ha creato non pochi problemi, anche se i due punti del sorpasso ferrarese sono stati siglati da Molinaro (19-20). La squadra di coach Martellossi si è tenuta in vantaggio fino all’intervallo prima del quale, proprio sulla sirena, Cortese ha segnato la bomba del +6 (33-39). 

Il finale
Nel terzo quarto, Ferrara è arrivato ad un massimo vantaggio di +7 (38-45) facendo imbestialire non poco coach Dalmasson, ma alcune fiammate di Green hanno consentito a Trieste di riavvicinarsi e una bomba del giovane Milic di andare momentaneamente sul +1 (46-45). Il tempo si è infatti concluso con la bomba di un preciso Venuto che ha riportato avanti di uno Ferrara all’ultima pausa (46-48). Lo scoppiettante ultimo quarto ha visto il parziale iniziale di 6 a 0 della Bondi (46-54) cui ha risposto Trieste con un schiaccione di Green ed un’azione da tre punto di Cavaliero (51-54). La partita è sembrata indirizzarsi sui binari giusti per Trieste quando un antisportivo a Fantoni ha portato Cittadini in lunetta per segnare due liberi, seguito da Cavaliero che ha fatto 1 su 2 dalla lunetta. Sul 61-59 per Trieste, c’è stato un botta e risposta al tiro tra Rush e Fernandez: dopo un errore dalla distanza del playmaker argentino, Rush ha infilato la bomba del controsorpasso di Ferrara, mentre Fernandez, con un altro errore, questa volta vicino a canestro, ha consegnato la vittoria di misura alla squadra estense. 

ALMA TRIESTE – BONDI FERRARA 63-64 (19-16, 33-39, 46-48) 
Alma Trieste: Coronica 5, Fernandez 5, Green 22, Babich n.e., Milic 3, Baldasso, Janelidze, Giustolisi, Prandin 5, Cavaliero 4, Loschii 5, Cittadini 14. All. Dalmasson. 
Bondi Ferrara: Petronio, Carella n.e., Rush 17, Patroncini, Hall 9, Fantoni 8, Molinaro 5, Cortese 8, Venuto 12, Ndiaye, Panni n.e., Moreno 5. All. Marteossi.