25 settembre 2017
Aggiornato 02:30
l'evento

Torna 'La Notte Blu dei Teatri', la 3a edizione della staffetta di spettacoli è ispirata al mare

Cinque diversi spettacoli moduleranno attraverso linguaggi differenti il tema del mare, in un itinerario che si avvierà al Teatro Verdi – proprio guardando le onde – e toccando poi le sale del Teatro Bobbio, del Teatro Sloveno, del Politeama Rossetti, ritornerà a guardare il mare e le vele, in attesa della Barcolana, nella “tappa” conclusiva al Teatro Miela

Terza edizione "La Notte Blu dei Teatri" (© Diario di Trieste)

TRIESTE - Giunge alla terza edizione «La Notte Blu dei Teatri» che si inserisce nel calendario delle manifestazioni della Barcolana 2017 e che vedrà nuovamente – domenica 1 ottobre – i cinque maggiori teatri di Trieste realizzare una suggestiva «staffetta» di spettacoli ispirati al mare, nel weekend che precede la celebre Coppa d’Autunno. Accompagnata fin dalla prima edizione del 2015 sia da una collaborazione fervida ed entusiasta da parte dei cinque teatri e dello staff di Barcolana, sia da una crescente attenzione da parte del pubblico, che ne ha sempre affollato le diverse tappe, la «Notte Blu» ritorna quindi in un’edizione ancor più ricca. La «Notte Blu 2017» è stata presentata in tutti i dettagli nel corso della conferenza stampa nella Sala Tergeste del Comune di Trieste, alla presenza del vicesindaco Pierpaolo Roberti, dell’assessore ai Teatri Serena Tonel, del presidente della Società Velica Barcola Grignano, Mitja Gialuz, di un rappresentante della Trieste Trasporti e dei vertici di tutti i teatri partecipanti: la Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi, il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, il Teatro Stabile Sloveno, La Contrada - Teatro Stabile di Trieste e Bonawentura/Teatro Miela.

Gli spettacoli
Cinque diversi spettacoli, dunque, moduleranno attraverso linguaggi differenti il tema del mare, in un itinerario che si avvierà al Teatro Verdi – proprio guardando le onde – e toccando poi le sale del Teatro Bobbio, del Teatro Sloveno, del Politeama Rossetti, ritornerà a guardare il mare e le vele, in attesa della Barcolana, nella «tappa» conclusiva al Teatro Miela. Gli spettacoli - che avranno una durata di circa 45 minuti l’uno - saranno consecutivi e intervallati in modo da permettere agli spettatori di partecipare in sequenza a tutte le singole «tappe» della staffetta. L’iniziativa è concepita nell’intento di offrire non solo una serata di divertimento, riflessione, emozione al pubblico della città, ma anche un’attrazione e un intrattenimento culturale interessante a ospiti e turisti che in vista della regata si troveranno già in città e ne conosceranno così le potenzialità artistiche. Per il secondo anno la fondamentale collaborazione di Trieste Trasporti, garantisce un servizio gratuito di navette riservate agli spettatori della «Notte Blu» al fine di rendere confortevole e veloce lo spostamento fra le diverse sale.

Come muoversi
Alla conclusione del concerto d’apertura al Teatro Verdi, le navette partiranno dalla fermata dei bus posta sulle Rive, a lato del palazzo della Prefettura, alla volta della fermata di Piazza Perugino/via Conti. Da lì sarà facile per gli spettatori raggiungere prima il Teatro Bobbio e poi lo Sloveno. Al termine dello spettacolo al Teatro Sloveno le navette saranno nuovamente a disposizione alla fermata di Piazza Perugino per accompagnare il pubblico alla fermata di Via Giulia (di fronte al monumento a Domenico Rossetti) a pochi passi dal Politeama Rossetti. Anche questa volta a fine spettacolo il servizio di Trieste Trasporti provvederà a riportare gli spettatori in zona Rive, per raggiungere il Teatro Miela, «approdo» conclusivo di questa «Notte Blu 2017».

Il programma

ore 17.30 - Teatro Lirico Giuseppe Verdi 'MASTER AND COMMANDER' musiche di Corelli, Schubert, Mozart, Boccherini/Berio. Direttore e solista Stefano Furini. Orchestra della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste.

ore 19 - Teatro Orazio Bobbio 'NOVECENTO' La leggenda del pianista sull’oceano di Alessandro Baricco con Antonello Avallone (regista) 
scene e costumi Red Bod  produzione Compagnia delle Arti srl.

ore 20 - Teatro Stabile Sloveno 'H2OPS' Come si racconta l’acqua senza usare l’acqua? Percorso di suoni, voci ed elementi tattili ispirati all’idea artistica di Hélio Oticica in collaborazione con ZSŠDI Unione delle Associazioni Sportive Slovene in Italia.

ore 21.30 - Politeama Rossetti 'IL CORSARO DEL VENTO. TINO STRAULINO' testi tratti dal libro «Straulino, signore del mare» a cura di Tiziana Oselladore con gli attori della Compagnia del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

ore 23.01 - Teatro Miela : 74 'GIORNI SOSPESI'  Il naufragio di Ambrogio Fogar e Mauro Mancini libero adattamento di Luca Rodella e Massimo Navone da «La zattera» di Ambrogio Fogar. Con Alessandro Mizzi e Ivan Zerbinati  al pianoforte Riccardo Morpurgo regia di Massimo Navone.

Tutte le informazioni
Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia: www.ilrossetti.it - tel 040.3593511
Fondazione Teatro lirico «G. Verdi»: www.teatroverdi-trieste.com - tel 040 672 2111
Slovensko stalno gledališče/Teatro Stabile Sloveno: www.teaterssg.com
La Contrada - Teatro Stabile di Trieste: Teatro Stabile di Trieste: www.contrada.it - tel 040.948471 
Bonawentura/Teatro Miela: www.miela.it - tel 040/365119 - teatro@miela.it