19 novembre 2017
Aggiornato 15:00
polizia di stato

Operazione Quadrifoglio 2015, arrestato cittadino ecuadoregno per traffico internazionale di droga

C.M.C. C., cittadino equadoregno residente in Spagna, che attualmente si trovava nella città veneta, è stato tratto in arresto in esecuzione di ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal G.I.P.– su richiesta della Procura della Repubblica di Trieste – per violazione della legge sugli stupefacenti

Operazione Quadrifoglio 2015 (© Polizia di Stato)

TRIESTE - Nella mattinata odierna personale della V^ Sezione Antidroga di questa Squadra Mobile, unitamente a personale della Squadra Mobile di Vicenza, ha rintracciato e arrestato nella provincia di Vicenza, C.M.C. C., cittadino ecuadoregno residente in Spagna, che attualmente si trovava nella città veneta. Quest’ultimo è stato tratto in arresto in esecuzione di ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal G.I.P.– su richiesta della Procura della Repubblica di Trieste – per violazione della legge sugli stupefacenti. 

Trasporto di droga
Nel corso della lunga attività d’indagine svolta da questa Squadra Mobile, in collaborazione con la Squadra di P.G. del Commissariato di P.S. di Muggia, nei confronti di un sodalizio costituito da cittadini sud americani (del quale facevano parte anche alcuni triestini) dedito al traffico internazionale di cocaina, marijuana e armi, si è accertato che C., approfittando del periodico ingresso in Italia quale montatore di stand fieristici, trasportava ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti tipo cocaina e marijuana, nonché, in almeno un episodio, quattro fucili, oggetto di sequestro. 

Collaborazioni
In sostanza, il già noto, S. C., coadiuvato da K. M. B.L., provvedeva alla raccolta della somma di denaro provento di spaccio; quindi partiva alla volta della Spagna dove acquistava gli ingenti quantitativi di marijuana e cocaina, che poi spediva in Italia (per la precisione a Vicenza) per mezzo del corriere C. 

I precedenti
L’emissione della misura cautelare nei confronti di C. segue analoghi provvedimenti restrittivi emessi nei confronti degli indagati che, sommati agli arresti in flagranza di reato e ad alcuni fermi di indiziato di delitto, fra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 hanno consentito di assicurare alla giustizia ben 13 persone con diversi gradi di responsabilità, ma tutte legate al traffico di sostanze stupefacenti. 

I risultati dell'operazione
Operazione nel corso della quale questa Squadra Mobile ha sequestrato in totale oltre 3 chilogrammi di cocaina, quasi 9 chilogrammi di marijuana, una pistola semi automatica con relativo munizionamento, 4 fucili e numerose munizioni, bilancini di precisione, presse per il riconfezionamento della cocaina, numerosissime schede telefoniche, telefonini cellulari, nonché ingenti somme di denaro.