26 marzo 2019
Aggiornato 23:30
musica

L'autunno porta novità: il Conservatorio Tartini lancia il Master in Interpretazione musicale

Con una formula unica in Italia per l’insegnamento musicale nasce dalla collaborazione tra l’Università degli studi di Trieste ed il Conservatorio Tartini il Master di II° Livello  in Interpretazione Musicale, in cui si compenetrano discipline accademiche, umanistiche e scientifiche, e si integrano alle sperimentate conoscenze e abilità nell’ambito dell’arte musicale
L'Università di Trieste e il Conservatorio Tartini danno inizio a una nuova collaborazione
L'Università di Trieste e il Conservatorio Tartini danno inizio a una nuova collaborazione

TRIESTE –  Con una formula innovativa e unica in Italia per l’insegnamento musicale nasce dalla collaborazione tra l’Università degli studi di Trieste ed il Conservatorio Tartini il Master di II° Livello  in Interpretazione Musicale, frutto di una visione in cui si compenetrano discipline accademiche, umanistiche e scientifiche, e si integrano alle sperimentate conoscenze e abilità nell’ambito dell’arte musicale e del mondo dello spettacolo. Il Master, rivolto ai diplomati di II livello di Conservatorio e ai laureati in discipline umanistiche con competenze musicali specifiche, sarà avviato dalla Università degli Studi di Trieste (Dipartimento di studi  umanistici)  in stretta partnership con il Conservatorio Tartini , e verrà presentato venerdì 22 settembre, alle 12.30 nell’Aula 13 del Conservatorio (Trieste, via Ghega 12) a cura del direttore del Master  Riccardo Martinelli, con l’intervento del Direttore del Tartini Roberto Turrin e della docente di pianoforte Letizia Michielon. 

I docenti
Agli studenti il Master offrirà un percorso formativo al più alto livello: teorie e tecniche si strutturano infatti attraverso diverse unità didattiche, articolate fra Lezioni, Seminari e Tirocini. Oltre alla filosofia della musica e alla musicologia, i corsi analizzano non solo il rapporto della musica con le altre arti, ma anche i fondamenti scientifici - psicologici e neuroscientifici - dell’esperienza musicale. Fra i docenti impegnati i prossimi mesi nelle attività seminariali ci sono nomi di grande prestigio, come Salvatore Sciarrino, Angelo Foletto, Oreste Bossini, Claudio Ambrosini, Paolo Pachini, Giuseppe Albanese, Quartetto Klee, Andrea Amendola, Marco Angius, Stefano Bellon, Enrico Bronzi, Nicola Buso, Nicola Campogrande, Nicola Cattò, Pierangelo Conte, Ivan Fedele, Cristina Fedrigo, Susanna Franchi, Enrico Girardi, Sandro Gorli, Giovanni Maier, Paola Molfino, Fabio Nieder, Stefano Pace, Luisa Sello, Marco Maria Tosolini, Martino Traversa.

Il programma delle lezioni
Insegnamenti in programma:  Analisi e interpretazione, Composizione e interpretazione, Ermeneutica musicale, Embodied interaction e controllo espressivo per la musica elettronica, Estetica musicale, Filosofia della musica, Teorie e tecniche della musica contemporanea, Messinscena e regia nel teatro musicale, Musica e letteratura, Personal branding e social media, Psicologia della performance musicale, Fondamenti biologico-evolutivi dell'apprezzamento musicale, Musica e neuroscienze, Performance musicale e interpretazione, L'evento musicale: analisi e critica musicale. La scadenza per le iscrizioni al Master e’ il 5 Ottobre 2017 . Info www.conservatorio.trieste.it tel. 040.6724911