26 marzo 2019
Aggiornato 23:30
verso l'evento

Barcolana, Dipiazza: «Sarà una grande festa della città: buon vento a tutti!»

E' stato presentato il programma che a partire dal 29 settembre, in una decina di giorni, in 77 luoghi diversi, offrirà 347 manifestazioni, frutto di un coinvolgimento che parte dal basso, anche dai ricreatori comunali della città e coinvolge le molteplici e diverse realtà presenti e attive sul territorio
Il sindaco durante la presentazione degli eventi della Barcolana
Il sindaco durante la presentazione degli eventi della Barcolana Diario di Trieste

TRIESTE - «Trieste è la Barcolana. Tutti assieme continuiamo a lavorare e a remare dalla stessa parte, a fare le cose per bene, soprattutto oggi che la città ha il vento in poppa e può vivere un momento e un futuro straordinario». Lo ha detto il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza intervenendo oggi alla conferenza stampa d'avvio della 49° edizione della Barcolana, dov'è stato presentato il programma che a partire dal 29 settembre , in una decina di giorni, in 77 luoghi diversi, offrirà 347 manifestazioni, frutto di un coinvolgimento che parte dal basso, anche dai ricreatori comunali della città e coinvolge le molteplici e diverse realtà presenti e attive sul territorio. 

L'importanza dell'evento
Nel suo saluto Dipiazza ha ricordato le sue 12 partecipazioni da primo cittadino di Trieste e prima ancora le 5 da sindaco di Muggia, sottolineando l'importanza e il valore dell'evento e tributando un giusto e doveroso ricordo al caro amico Fulvio Molinari, colui che ha segnato la rotta e ha contribuito a fare le cose per bene, a creare quella giusta collaborazione per raggiungere i migliori obiettivi possibili. «Anche in vacanza al sud -ha aggiunto ancora Dipiazza- ho pensato alla Barcolana e ho fatto promozione, con l'auspicio di toccare quest'anno l'obiettivo della 2000 barche iscritte». Sono davvero tanti poi gli appuntamenti e le iniziative del ricco e intenso programma e tra questi ricordo in particolare l'esibizione della Frecce Tricolori, promossa dal Comune di Trieste e la presenza un pattugliatore della Marina Militare. «Siamo qui per una grande festa della città, mettiamocela tutta e buon vento a tutti».