27 marzo 2019
Aggiornato 00:00
ricerca

Trieste punta di diamante per le startup innovative in Italia

Il presidente di Biovalley Investments e della rete BioNighTech Net, Diego Bravar: «Nel sistema della ricerca di Trieste vengono investiti 300 milioni all'anno. La ricerca è il nostro petrolio»
Un momento dell'incontro "Trieste, da città della scienza a capitale dell'innovazione"
Un momento dell'incontro "Trieste, da città della scienza a capitale dell'innovazione" ANSA

TRIESTE - «Nel sistema della ricerca di Trieste vengono investiti 300 milioni all'anno. La ricerca è il nostro petrolio». A dirlo è il presidente di Biovalley Investments e della rete BioNighTech Net Diego Bravar all'incontro organizzato in collaborazione con l'Ordine dei Giornalisti FVG, "Trieste, da città della scienza a capitale dell'innovazione", svoltosi a EuroBioHighTech, il salone dedicato all'incontro tra scienza e mondo imprenditoriale nel campo dell'innovazione e della salute, nella Stazione Marittima di Trieste. Come riporta l'Ansa, Bravar ha sintetizzato il ruolo dell'innovazione nello sviluppo economico, portando l'esempio dell'impatto degli istituti di ricerca triestini sul tessuto economico locale. Nella conferenza diversi protagonisti del mondo della ricerca applicata si sono avvicendati di fronte a un pubblico di giornalisti e operatori del settore. «L'Italia ha cercato una scorciatoia, ha tentato la via dello sviluppo senza investire in ricerca».