17 ottobre 2017
Aggiornato 15:00
truffe

Truffa dei giubbotti in pelle, denunciato 39enne

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Trieste via Hermet hanno denunciato in stato di libertà un cittadino 39enne originario di Arzano (NA), D.A., ritenuto responsabile dei reati di tentata truffa aggravata e continuata

Carabinieri (© Diario di Trieste)

TRIESTE - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Trieste via Hermet hanno denunciato in stato di libertà un cittadino 39enne originario di Arzano (NA), D.A., ritenuto responsabile dei reati di tentata truffa aggravata e continuata. Il 27 settembre, a Muggia, un signore di mezza età è stato avvicinato dall’uomo, ben vestito e dai modi garbati, che, fingendosi figlio di un suo ex datore di lavoro, gli ha offerto un passaggio a casa con la sua auto. Giunti nei pressi dell’abitazione, la vittima è stata indotta, con artifici e raggiri, ad acquistare alcuni giubbotti di pelle, presentati come merce di pregio ma in realtà fatti con finta pelle di scarsissima qualità, pagandoli a prezzo ridotto rispetto al loro valore. 

Vendita scandente
Il signore di Muggia, però, si è subito accorto che qualcosa non andava, perché i giubbotti mostrati erano visibilmente di scarsa qualità e, pertanto, ha rifiutato subito l’offerta di acquisto. Lo sconosciuto, a quel punto, vista la rinuncia da parte della vittima, si è allontanato subito a bordo della sua vettura. Mentre andava via, la vittima ha preso il numero di targa della vettura ed ha allertato i Carabinieri. 

Seconda vittima
I militari dell’Arma hanno avviato subito le indagini per verificare l’identità dello sconosciuto, che, in poco tempo, è stato individuato in un Hotel di Trieste. Nella mattinata successiva i Carabinieri hanno iniziato a pedinare l’uomo per le vie di Trieste, seguendolo fino in via Costalunga, ove lo stesso ha avvicinato una persona anziana ed ha attuato la stessa tecnica già usata a Muggia per compiere la truffa. Infatti, ha fatto salire l’anziano a bordo della sua vettura e lo ha accompagnato fino a casa, ove lo ha convinto ad acquistare i giubbotti di pelle. I militari dell’Arma a quel punto, per evitare che il reato fosse portato a compimento, hanno fermato l’uomo e lo hanno portato in caserma. 

La denuncia
Dopo gli adempimenti di rito, il reo è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria. Sarà inoltre avanzata una proposta per l’emissione a suo carico di un foglio di via obbligatorio da Trieste. I Carabinieri svolgeranno ulteriori approfondimenti per verificare se anche in passato il denunciato abbia compiuto ulteriori truffe in città con lo stesso modus operandi.