15 dicembre 2017
Aggiornato 05:30
dal 5 all'8 ottobre

Barcolana, l'Ersa mette in mostra i prodotti agroalimentari del Fvg

L'assessore regionale alle Risorse agricole, Cristiano Shaurli: «Intendiamo fare conoscere l'eccellenza dei nostri prodotti a tutti coloro i quali vi partecipano, con un focus sui prodotti del Carso, sui nostri grandi vini e, da quest'anno, anche sulle birre artigianali»

L'assessore regionale Shaurli (© Diario di Trieste)

TRIESTE - L'Ersa, l'agenzia per lo sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia, per il settimo anno consecutivo sarà presente al Villaggio Barcolana a Trieste dal 5 all'8 ottobre con uno spazio espositivo di quasi 300 metri quadrati pensato per promuovere il comparto agroalimentare regionale. Venerdì 6 ottobre, alle 11.30, sarà l'assessore regionale alle Risorse agricole, Cristiano Shaurli, a inaugurare lo spazio Ersa alla presenza di una rappresentanza dell'Alma Basket Trieste. «Abbiamo l'orgoglio di presentare i nostri prodotti agroalimentari - evidenzia Shaurli - in una manifestazione che è tra le più internazionali nel panorama degli eventi regionali. Intendiamo fare conoscere l'eccellenza dei nostri prodotti a tutti coloro i quali vi partecipano, con un focus sui prodotti del Carso, sui nostri grandi vini e, da quest'anno, anche sulle birre artigianali».

Show cooking e gare culinarie
«Proprio in occasione della Barcolana, per la prima volta nella storia, la Commissione nazionale agricoltura - annuncia l'assessore - si terrà a Trieste e, di conseguenza, tutti gli assessori delle regioni d'Italia che saranno riuniti qui potranno anche apprezzare iniziative e prodotti della nostra terra». Numerosi show cooking e gare culinarie in programma allo stand Ersa, tra i quali l'iniziativa Barcolana Chef (lunedi 2 ottobre), ideata per valorizzare anche i giovani talenti accanto agli chef stellati che tornano con la doppia prova sia in mare che cucina. Agli chef è stato fatto dono del Cibario del Friuli Venezia Giulia, l'atlante dei prodotti tradizionali della nostra regione dal quale hanno attinto le idee per preparare i loro piatti. Ad affiancarli nella preparazione delle loro creazioni saranno gli allievi dell'Isis Bonaldo Stringher di Udine. La competizione ai fornelli si concluderà con un gala dedicato alla premiazione del piatto vincitore che sarà giudicato da una giuria di esperti velisti. Un'intera area ospiterà l'enoteca del Friuli Venezia Giulia, gestita dall'Ais, l'associazione italiana sommelier, a garanzia della qualità dei vini proposti. Spazio anche all'Associazione dei viticoltori del Carso, che presenterà vini e prodotti tipici dell'area, e per l'associazione artigiani birrai Fvg che metteranno in mostra ben 16 etichette.

Scuola e cucina
Fitto il programma degli incontri proposti per far conoscere i prodotti della regione, anche in questo caso in collaborazione con gli allievi degli istituti alberghieri regionali che reinterpreteranno, sotto la guida di docenti esperti, le ricette della tradizione. I ragazzi dell'Isis Stringher di Udine cucineranno nello spazio Ersa, mentre gli allievi dello Ial di Trieste offriranno insoliti cocktail, deliziando i palati con l'orto nel bicchiere. Uno degli appuntamenti sarà dedicato alla presentazione di uno dei piatti partecipanti alla Barcolana Chef, in abbinamento con birre e vini artigianali del Carso (venerdì 6 ottobre, alle 17).

Giovedì e venerdì
La carrellata di leccornie inizia giovedì 5 ottobre con il focus (alle 13), a cura dello chef Roberto Franzin, sulla farina prodotta dalle vinacce di Ribolla gialla. Alle 15, Elena Valent presenterà i quadrotti con rapa di Verzegnis e fava di Sauris, alle 17 corso di avvicinamento alla degustazione dell'olio evo con Ennio Scarbolo (Ersa), alle 18.30 spazio Anag (associazione nazionale asseggiatori grappa) con degustazione finale e, alle 20, corso di avvicinamento al vino a cura di Ais Fvg (anche venerdì e sabato). Venerdì 6 ottobre si parte alle 11 con creme di mele, sedano rapa, polipo aromatizzato; alle 13 cjalsons alle pere, crema di formadi Frant, profimo di aglio orsino; alle 15 gnocchetti di zucca, Pitina e presto di funghi e noci; alle 17 il piatto Barcolana chef (anche sabato e domenica mattina alle 11) e alle 18.30 lo Ial con l'orto nel bicchiere che proporrà dei gradevolissimi cocktails realizzati con frutta e verdura di stagione, un modo alternativo per socializzare (anche sabato e domenica).

Weekend
Sabato 7 ottobre, alle 13 fagioli borlotti di Carnia, orzo spadellato e Rosa di Gorizia; alle 15 polpette di sarde in saor, cipolla rossa di Cavasso Nuovo in agrodolce; alle 17, costicine di maiale al miele d'acacia e con puré di verze e pancetta affumicata. Domenica 8 ottobre, infine, alle 13 zuf di zucca con fonduta di Montasio e briciole di nocciole, alle 15 insalata di frutta autunnale con prosciutto di San Daniele e alle 17 minestra di patate di Godia con briciole di muset.