15 dicembre 2017
Aggiornato 05:30
agricoltura

Prima riunione in Fvg per la commissione Politiche agricole delle Regioni italiane

L'assessore alle Risorse agricole, Cristiano Shaurli: «Tutti gli assessori all'agricoltura delle Regioni d'Italia si incontreranno per trattare i temi nazionali che riguardano il settore ed i rapporti con il Governo ma, al contempo potranno anche apprezzare il nostro territorio»

Cristiano Shaurli (© Diario di Trieste)

TRIESTE - La commissione Politiche agricole delle Regioni italiane si riunirà per la prima volta in Friuli Venezia Giulia, a Trieste, giovedì 5 ottobre. Lo annuncia l'assessore regionale alle Risorse agricole, Cristiano Shaurli, evidenziando come «tutti gli assessori all'agricoltura delle Regioni d'Italia si incontreranno per trattare i temi nazionali che riguardano il settore ed i rapporti con il Governo ma, al contempo potranno anche apprezzare il nostro territorio. Molto importante - aggiunge - che il tutto avvenga in concomitanza con un evento internazionale come la Barcolana».

Le iniziative in programma
La Regione, attraverso Ersa, ha infatti organizzato nel Villaggio Barcolana uno spazio espositivo di quasi 300 metri quadrati per garantire un'adeguata vetrina ai prodotti del territorio. Fitto anche il programma delle iniziative promozionali che animeranno lo stand regionale dove, alle 18.30 di giovedì 5 ottobre, Shaurli sarà protagonista dell'incontro "Il vino e il mare, il Friuli Venezia Giulia incontra la Puglia" assieme all'omologo assessore pugliese, Leonardo Di Gioia, coordinatore nazionale della Commissione politiche agricole. La riunione della Commissione, invece, è in programma sempre giovedì, alle 11, nel Palazzo Regione. L'ordine del giorno prevede la discussione di numerosi temi d'interesse anche per il Friuli Venezia Giulia, fra cui l'emergenza idrica e la presentazione del position paper regionale per la Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera e l'adeguamento della normativa nazionale a quella europee sulla diffusione di specie esotiche e invasive.