17 ottobre 2017
Aggiornato 15:00
il sopralluogo

Concluso il 1° intervento nella scuola primaria Ferruccio Dardi: sostituiti 74 serramenti

Con una spesa di poco superiore ai 130 mila euro, il Comune di Trieste ha provveduto e portato a termine un primo lotto di lavori. Oggi il sopralluogo degli assessori comunali all'Educazione Angela Brandi e ai Lavori pubblici Elisa Lodi con la dirigente scolastica Cinzia Scheriani

Il sopralluogo degli assessori Brandi e Lodi (© Comune di Trieste)

TRIESTE - Con una spesa di poco superiore ai 130 mila euro, il Comune di Trieste ha provveduto e portato a termine un primo lotto di lavori che ha consentito la sostituzione di 74 serramenti della scuola primaria Ferruccio Dardi che rientra nel comprensorio della Divisione Julia. Sul posto gli assessori comunali all'Educazione Angela Brandi e ai Lavori pubblici Elisa Lodi con la dirigente scolastica Cinzia Scheriani hanno fatto oggi un sopralluogo per verificare l'ultimazione dell'importante intervento -eseguito dall'impresa Costruzioni Bordignon srl, autorizzato dalla Soprintendenza e diretto dall'architetto Pierdomenico Calafati- che ha consentito di dotare la scuola dei nuovi necessari infissi e delle necessarie opere edili e di rifinitura, garantendo anche così più sicurezza, silenziosità e calore alla struttura. 

Primo intervento
«Questo è un primo lotto d'intervento -ha spiegato l'assessore Elisa Lodi- che si realizza su un quadro economico di 200 mila euro. Abbiamo proceduto alla sostituzione dei primi 74 serramenti originari, che erano in condizioni pessime, intervenendo soprattutto su quelli che si affacciano sulle vie Gatteri e Polonio. Ora con le economie di gara che sono state realizzate, provvederemo anche alla dotazione di opportune veneziane al terzo piano e alla sostituzione di una decina di ulteriori serramenti».Questo progetto -ha detto ancora Lodi- nasce con da una delibera della giunta Dipiazza di fine 2016 e rientra nell'ambito del programma di messa in sicurezza e manutenzione dell'ampio patrimonio scolastico triestino, che come noto è superiore ai 160 edifici». 

L'obiettivo
«L'intenzione -ha spiegato a sua volta l'assessore Angela Brandi- è quello di proseguire ancora attraverso un nuovo lotto, che preveda la sostituzione di una ulteriore buona parte dei serramenti necessari (circa altri 150), realizzando il tutto con la massima collaborazione vista in questa prima fase dove, operando durante il periodo estivo, siamo arrivati pronti con l'avvio dell'anno scolastico». L'assessore Brandi ha ricordato ancora che il Comune ha messo a disposizione della struttura anche nuovi arredi, con centinaio di banchi, una quindicina di scrivanie e unadecinadi lavagne. 

Dirigente soddisfatta
«Sono molto soddisfatta, questo è sicuramente un importantissimo lavoro fatto per la comunità -ha detto la dirigente Cinzia Scheriani-. C'era la necessità d'intervenire su questa che è una scuola storica, che contribuisce anche a dare una buona impronta alla bellezza di Trieste e poi la sicurezza per i bambini è notevole. C'è stato un vero e proprio team che ha lavorato in collaborazione con il Comune e di questo dobbiamo essere grati a tutti». L'istituto del comprensorio Divisione Julia accoglie 910 alunni appartenenti alle scuole dell'infanzia, alla primaria e alla secondaria di primo grado.