15 dicembre 2017
Aggiornato 05:30
in municipio

Dipiazza: «Vogliamo trasformare e riqualificare tutta l'area della Sacchetta»

Incontro in Municipio tra il sindaco e il nuovo Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Ammiraglio di Squadra Maurizio Gemignani, giunto in visita a Trieste in occasione della “Barcolana 2017”

Incontro in Municipio tra il sindaco Dipiazza e il nuovo Presidente Nazionale della Lega Navale, Ammiraglio Maurizio Gemignani. (© Comune di Trieste)

TRIESTE - Incontro in Municipio tra il sindaco Roberto Dipiazza e il nuovo Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Ammiraglio di Squadra Maurizio Gemignani, giunto in visita a Trieste in occasione della «Barcolana 2017» (alla quale l'ospite ha partecipato attivamente assieme a un equipaggio e su un'imbarcazione della stessa Lega Navale). Con l'Ammiraglio Gemignani, che era accompagnato dal Presidente della LNI di Trieste Pierpaolo Scubini e dal Delegato per il Triveneto e la Lombardia presso la sede nazionale Ennio Abate, Dipiazza si è intrattenuto in cordiale colloquio nel tradizionale Salotto Azzurro, illustrandogli i principali aspetti dell'attuale momento geo-economico del nostro territorio, con particolare riguardo a quelli connessi con le attività marittime, dal rafforzamento dei traffici portuali, anche nella prospettiva del prevedibile notevole sviluppo della «nuova via della seta» con la Cina, fino all'importante e anch'esso significativo e sempre molto rilevante traffico petrolifero verso la Baviera dai pontili della SIOT di cui – ha ricordato Dipiazza – si è appena celebrato  il 50° anniversario. 

Il sindaco ha anche riferito del forte interesse di numerosi investitori per il riuso della grande area del Porto Vecchio e, più in generale, della confortante tendenza a un costante sviluppo turistico e alberghiero della città, anche qui con grandi attenzioni da parte di operatori esteri, specialmente austriaci. E mentre Scubini e Abate hanno rimarcato dal canto loro il forte e duraturo legame fra il Comune e la Lega Navale, «certificato» anche dall'attribuzione di un Sigillo Trecentesco al sodalizio ancora nel 2007, lo stesso Dipiazza ha infine ribadito di voler procedere alla trasformazione e riqualificazione di tutta l'area della Sacchetta, dall'attuale Mercato Ortofrutticolo passando per la vecchia Stazione di Campo Marzio e per l'ex Centro Meccanografico, fino appunto alla sede della Lega Navale, situata come noto nella vecchia Lanterna, al Molo Fratelli Bandiera: «Un'area assolutamente preziosa – ha detto Dipiazza, con il visibile consenso dei responsabili della Lega Navale – che se adeguatamente valorizzata potrà diventare uno dei luoghi più belli e attraenti di tutta la nostra città». 

L'incontro si è concluso con la consegna da parte del Sindaco all'Ammiraglio Gemignani dell'artistico Stemma rossoalabardato di Trieste in smalto.