20 luglio 2019
Aggiornato 05:00
Eventi

Trieste, gli appuntamenti di martedì 10 ottobre

Buoni vini e ottima cucina in questo inizio di settimana triestino ma anche cinema impegnato e interessanti conferenze. Ecco tutto quello che vi attende in città
Trieste, gli appuntamenti di martedì 10 ottobre
Trieste, gli appuntamenti di martedì 10 ottobre Shutterstock

TRIESTE – La settimana inizia con interessanti e selezionati appuntamenti con i quali arricchire la propria serata dalle degutazioni, al cinema fino alle conferenze di approfondimento. Ecco i nostri consigli.

Degustazioni di vini
Alla Libreria Knulp (Via Madonna del Mare 7a) alle 19, appuntamento con la degustazione dei prodotti della Cantina Rasicci di Controguerra (Teramo) che in Abruzzo produce Montepulciano d’Abruzzo, nonchè un bianco (da Trebbiano d’Abruzzo, Passerina e Pecorino) e un rosato. La degustazione è fatta da Amerigo Rasicci, titolare dell’azienda. L’azienda aderisce alla filosofia del biologico. Maggiori informazioni: 040 300021, www.vinirasicci.it.

Buona cucina
Al Ristorante Montecarlo, (via San Marco 10), il nuovo appuntamento del format «Buonitalia» di cucina tradizionale italiana ideato da Emilio Cuk in collaborazione con «qbquantobasta» propone la cucina di Napoli e dintorni. Menù: Friarelli e salsicce, insalata di rinforzo, provola, caciocavallo, ricotta e mozzarella di bufala come antipasti. Come primi piatti sarà possibile gustare pasta mista ai ceci, parmigiana di carciofi e patate, frittata di pasta, la «genovese». Braciolette all’antica, scaloppine alla Pulcinella, gateau di patate come secondi e contorno, il tutto da accompagnare al pane cafone. Come dessert sfogliatelle e pastiera. Appuntamento alle 20. Info e prenotazioni: 040 662545, promozione@qbquantobasta.it.

Cinema e migrazioni
Dalle 11 al Teatro Miela, «S/paesati - Eventi sul tema delle migrazioni» XVIII edizione. Identità plurali: Europa e dintorni, il cinema racconta il fenomeno delle migrazioni. Una panoramica sui film italiani che hanno raccontato le migrazioni e i loro protagonisti. Ecco il programma: alle 11 «Cose dell’altro mondo» di Francesco Patierno: una città del Nordest d'Italia. Un mattino, dopo un fenomeno temporalesco anomalo, tutti gli extracomunitari e gli stranieri in genere scompaiono dal territorio. Il problema è che senza di loro, il paese non va avanti. Alle 17, «Into Paradiso» di Paola Randi: Alfonso, ricercatore universitario precario, viene coinvolto in una resa dei conti tra camorristi e si rifugia nel piccolo appartamento sul tetto di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. Alle 20, «Razzabastarda» di Alessandro Gassman: Roman è un pusher rumeno arrivato in Italia trent'anni fa con la madre prega ogni giorno per suo figlio e per il suo futuro, che sogna radioso e lontano dalla periferia. Ingresso libero.

La conferenza
A Palazzo Gopcevich, (Via Rossini, 4, 34132), dalle 17.30 alle 19 presso la Sala Bobi Bazlen, «H2H Human revolution... anche a Trieste di può fare, un progetto in corso». Immersi nelle varie rivoluzioni in corso, quella industriale (Industry 4.0 e 5.0), quella digitale, quella della comunicazione, quella economico-finanziaria, l’unica che può dare senso a tutte le altre è la «Human Revolution», perché tutto nasce dalle relazioni tra esseri umani (Human to Human) e qualsiasi trasformazione, che non ponga al centro il nostro benessere, diventa priva di senso. Durante la conferenza, verranno riportati diversi progetti in corso: come quello del «bio-solidale» a Trieste. Relatori: Gianni Lodi ingegnere, co-fondatore di impresa che progetta Smart Community, Gianluca Cristoforetti architetto responsabile per INU dei progetti di Smart Community e Smart City, Ingresso gratuito.