18 ottobre 2017
Aggiornato 00:00
IL RAPPORTO

Reati in calo nel Fvg, primato negativo di Trieste: è prima per le truffe sul web

E’ quanto emerge dal rapporto pubblicato da Il Sole 24 Ore, costruito sui dati forniti dal dipartimento per la Pubblica sicurezza del ministero dell'Interno e riferiti ai delitti denunciati lo scorso anno

Primato negativo di Trieste (© Diario di Trieste)

TRIESTE - Calano le denunce per reati in tutto il Friuli Venezia Giulia, ma, nel 2016, Trieste è la più colpita da truffe e frodi informatiche, e rientra nella top 10 in Italia per borseggi. E’ quanto emerge dal rapporto pubblicato da Il Sole 24 Ore, costruito sui dati forniti dal dipartimento per la Pubblica sicurezza del ministero dell'Interno e riferiti ai delitti denunciati lo scorso anno. Per quanto riguarda il totale delle denunce, solo Trieste si piazza tra le prime 30 province per incidenza generale, con 4.211,2 ogni 100mila abitanti (in calo dell'11,1% rispetto al 2015).

I reati
Gli altri capoluoghi del Fvg trovano posizione nella seconda parte della classifica, con Gorizia al 68° posto (3.120,9 denunce ogni 100 mila abitanti, -7%), Udine al 90° (2.722,8, -6,1%) e Pordenone penultima (2.177,2, -9,8%). Quali sono i tipi di reato denunciati? Trieste conta 398,8 denunce per frodi informatiche, con un +10% tra 2015 e 2016; è quinta per i furti negli esercizi commerciali (278,2 denunce, -14%) e in decima posizione per i borseggi (459,8 denunce), anche se scende del 23% nella variazione annuale.