17 ottobre 2017
Aggiornato 15:00
Eventi

Trieste, 6 appuntamenti da non perdere mercoledì 11 ottobre

Teatro, arte, musica da ascoltare, cantare e ballare e molto altro in questa serata triestina che offre molti spunti. Ecco qualche consiglio sugli eventi da non perdere in città

Trieste, 6 appuntamenti da non perdere mercoledì 11 ottobre (© Roberto Lo Savio - shutterstock.com)

TRIESTE – C'e la musica da ascoltare e da ballare, ma anche il teatro, l'arte e molto altro in questo mercoledì triestino. Ecco i nostri consigli per non perdersi nulla.

Musica d'autore
Al Round Midnight Trieste (via della ginnastica 39), dalle 21.45, live di Andrea Cubeddu un giovanissimo cantautore blues del '93 di origine sarda, che si muove fra i rigagnoli del Delta Blues, e gli gira intorno, con sicurezza, competenza e un fervore profano. Uno di quei bluesman che vive il Blues nella maniera più autentica e viscerale e lo suona con intensa passione, esibendosi con la sua chitarra e con la sua voce ovunque possa farlo. Il 13 maggio esce il suo primo album, «Jumpin’ Up And Down», una raccolta di 12 brani autografi, un viaggio tra episodi di vita quotidiana e storie di un'antica terra, la Barbagia, il cuore della Sardegna.

Cabaret
Al Teatro Miela (Piazza Duca degli Abruzzi, 3), alle 21 lo spettacolo «Condominio Europa o come diventare europei doc!». Il Condominio Europa è una metafora dell’Europa contemporanea nella quale convivono, tra armonie e immancabili contrasti, persone di diverse nazionalità. Ingresso: 12 euro. Per informazioni: 040365119, www.miela.it.

Puro divertimento
All'AnimaL, la serata «AnimaL #2 Italianissima Mandracchio». Cos’hanno in comune Gloria di Umberto Tozzi, Gli Anni degli 883, Salirò di Daniele Silvestri e Pamplona di Fabri Fibra? Rispondendo sovrappensiero potremmo dire nulla. In realtà suonate in discoteca scatenano tutte e quattro l' irrefrenabile voglia di cantare e ballare. Bastano le prime note di ciascuna per vedere il pubblico impazzire e cantare a memoria tutte le strofe. Assieme a queste ce ne saranno moltissime altre perché questa è la serata «italianissima». Ingresso omaggio a tutte le donne entro le 00.30. Music da: Davide Zanetti. Info e Prenotazioni: Willy 348.3485354, Andrea 340.9172713, Matteo 333.3289293, Francesco 3451256264.

Mostre e donne
Alla Casa Internazionale delle Donne (via Zeffirino Pisoni n.3), «Pollaio», una mostra ruspante contro gli stereotipi di genere di Daria Tommasi. Inaugurazione mostra alle 18.30. Una serie di dipinti, disegni e piccole sculture dal sapore pop raccontano la vita di una tribù di galline. Un universo animale parallelo a quello femminile, capace di rivisitare i luoghi comuni e i pregiudizi ribaltandoli con irriverenza ed ironia a cura di Elisa Vladilo presenterà Eleonora Cedaro. Per informazioni: 040 568476, www.casainternazionaledonnetrieste.org, casainternazionaledelledonne@gmail.com.

Teatro dialettale
Al Giulia Centro Commerciale, (Via Giulia 75/2), nuovo spazio per il Teatro a Leggìo dove presso la galleria verrà presentato il «Banco di prova», la nuova iniziativa che L'Armonia Associazione tra le Compagnie Teatrali triestine presenterà ad ingresso libero e che giunge a conclusione di un lavoro di due anni intrapreso da un gruppo di autori triestini che, sotto la guida di Giuliano Caputi, hanno prodotto un cospicuo numero di testi teatrali in dialetto triestino. Il progetto mira a incentivare la scrittura teatrale per mettere a disposizione delle compagnie del Teatro triestino testi originali. I nuovi testi saranno presenati «a leggìo» e gli autori impegnati in questa prima rassegna 2017-18 sono Lino Monaco, Gabriella Ciriello, Nevia Yud, Tullio Salvador, Marina Sidonio, Giuliano Zannier e Bruna Brosolo. Mercoledì 11 ottobre alle 18 verrà presentato il testo inedito di Lino Monaco «L’omicidio de via Pettinello» , dramma dialettale tratto da un fatto di sangue realmente accaduto a Trieste il 1 aprile 1880. I fatti, i nomi e le testimonianze sono stati desunti da documenti originali dell’Archivio di Stato di Trieste. Il testo sarà recitato a leggìo dagli attori de L’Armonia. L’appuntamento verrà aperto dalle compagnie de L’Armonia che si alterneranno di volta in volta per presentare gli spettacoli della 33ma Stagione del Teatro in Dialetto Triestino programmati al Teatro «Silvio Pellico» di via Ananian. Nel mese di ottobre: «Per sburtar radicio xe sempre tempo» della Compagnia Quei de Scala Santa e «Tanto scandal per gnente» del Gruppo Amici di San Giovanni Ingresso libero.

La conferenza
Al Teatro Miela (Piazza Duca degli Abruzzi, 3), «Europa al presente e al futuro - Capitolo 1», incontro con le storiche Luisa Accati (Università di Trieste) e Marta Verginella (Università di Lubiana) e Igor Pribac. Il futuro dell’Unione Europea dipende dalla capacità di analisi del presente e dalle nuove proposte idee da mettere in campo. Il primo di un ciclo di incontri con vari intellettuali che si confrontano sull’identità europea. Ingresso libero. Per informazioni: www.miela.it, 040365119.