18 ottobre 2017
Aggiornato 00:00
l'intervento a opicina

Scivola sul sentiero e passa la notte all'addiaccio: 84enne tratto in salvo

E' stata la figlia a denunciare la scomparsa dell'uomo. L'anziano, durante la discesa, è scivolato sul sentiero in un tratto ripido procurandosi diverse contusioni: senza poter chiedere aiuto perché senza cellulare si è trascinato per qualche metro in un posto riparato

I soccorsi (© Cnsas)

TRIESTE - Disavventura a lieto fine per un ottantaquattrenne di Trieste, L.P., di cui la figlia ha denunciato oggi la scomparsa. L'anziano si era allontanato ieri dalla sua abitazione in centro città per recarsi a fare una passeggiata sull'altopiano di Trieste, in via degli Olmi, in comune di Opicina, lungo un percorso che conosce molto bene e a cui è legato per motivi affettivi.

La caduta
L'uomo durante la discesa è scivolato sul sentiero in un tratto ripido procurandosi diverse contusioni e senza poter chiedere aiuto perché senza cellulare si è trascinato per qualche metro in un posto riparato dove ha passato la notte all'addiaccio. La figlia conoscendo le abitudini del padre e pur avendolo ripetutamente dissuaso dall'andare a camminare da solo, si è recata su quel percorso trovando il suo bastone ma senza trovare lui e ha chiesto aiuto per le ricerche. Le squadre del Soccorso Alpino di Trieste (sette tecnici), assieme ai Vigili del Fuoco (squadre SAF) e ai sanitari del Pronto Soccorso sono intervenute sul posto e hanno ritrovato l'anziano poco distante. Lo hanno tratto in salvo trasportandolo con la barella fino all'autoambulanza. L'uomo era disidratato e con qualche contusione ma cosciente e, tutto sommato, in discrete condizioni.