18 ottobre 2017
Aggiornato 00:00
ennesima truffa

«Suo figlio ha causato un incidente: con 6500 euro risolve la vicenda»: truffato anziano

Preoccupato, l’anziano gli diceva di non possedere strumentazione informatica e il sedicente avvocato la confortava e l’informava che da lì a poco sarebbe stato raggiunto da un suo incaricato per ritirare denaro in contante. Una volta a casa e ottenuti 4 mila euro, questo complice, sempre in perfetto italiano, lo ringraziava e si allontanava

Polizia di Stato (© Diario di Trieste)

TRIESTE - Ieri mattina una persona anziana ha ricevuto una telefonata da parte di un uomo che riferiva di essere un avvocato. In perfetto italiano e garbatamente, le ha detto che suo figlio aveva causato un incidente e - a causa della mancante copertura assicurativa era trattenuto in una caserma dei Carabinieri. Per risolvere la vicenda, comunque, avrebbe dovuto versare 6500 euro tramite transazione bancaria.

La scoperta
Preoccupato, l’anziano gli diceva di non possedere strumentazione informatica e il sedicente avvocato la confortava e l’informava che da lì a poco sarebbe stato raggiunto da un suo incaricato per ritirare denaro in contante. Una volta a casa e ottenuti 4 mila euro, questo complice, sempre in perfetto italiano, lo ringraziava e si allontanava. Con il passare dei minuti, però, l’anziano ha iniziato ad avere dubbi e ha sentito la figlia ed ha capito di essere stato truffata e derubato. Poco dopo il figlio, informato della truffa, ha telefonato al 112 e sul posto si è recato un equipaggio della Squadra Volante della Questura.