17 ottobre 2017
Aggiornato 15:00
vicino al confine

Guardia di Finanza, sequestrati 26.000 litri di olio lubrificante di contrabbando

I documenti di trasporto del prodotto petrolifero in questione – stoccato in 26 fusti di plastica – sono risultati non idonei a giustificarne provenienza, destinazione e l’effettiva natura

Un momento dell'ispezione (© Guardia di Finanza)

TRIESTE - Il Nucleo di Polizia Tributaria Trieste della Guardia di Finanza ha sottoposto a sequestro 26.000 litri di olio lubrificante di contrabbando al termine di un controllo nei confronti di un autoarticolato con targa slovacca; l’ispezione si è svolta di notte presso un’area di servizio vicina al confine di Stato. I documenti di trasporto del prodotto petrolifero in questione – stoccato in 26 fusti di plastica – sono risultati non idonei a giustificarne provenienza e destinazione, oltreché l’effettiva natura. 

Carico da 17mila euro
Se non fosse stato intercettato dalle Fiamme Gialle, il carico di olio lubrificante, presumibilmente partito dall’Ungheria, sarebbe stato immesso in consumo sul territorio nazionale in completa evasione di accise, per un importo complessivo di oltre 17.000 euro. I due conducenti, di nazionalità slovacca – assistiti durante le operazioni di sequestro da un traduttore – sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Trieste per contrabbando, ai sensi delle vigenti disposizioni previste dal Testo Unico in materia di accise. Le indagini della Guardia di Finanza giuliana proseguiranno per accertare la reale provenienza e destinazione del prodotto nonché per individuare gli organizzatori del traffico illecito.