17 ottobre 2017
Aggiornato 15:00
Eventi

Trieste, gli eventi di venerdì 13 ottobre

Lo street food, la musica d'autore, il teatro ed altro ancora. Non manca nulla al venerdì sera triestino. Ecco tutto quello che vi serve per trascorrere la vostra serata in città

Trieste, gli eventi di venerdì 13 ottobre (© Rsphotograph - shutterstock.com)

TRIESTE – Cibo di strada, musica e teatro. Non manca nulla a questo venerdì sera triestino che non mancherà di stupirvi. Ecco i nostri consigli

Street Food
In Piazzale Straulino dal 13 al 15 ottobre torna l'International Street Food Parade. Il meglio del cibo di strada in un solo evento. Soltanto i migliori 30 operatori food accuratamente selezionati, evento quality food con truck & stand, musica, spettacoli e animazione. Una tre giorni dedicata alla degustazione e valorizzazione del food & beverage di strada. L'ingresso per la clientela agli stand e agli spettacoli sarà gratuito tutti i giorni. Orari: venerdì 13 ottobre stand aperti dalle 18 alle 24, sabato 14 ottobre stand aperti dalle 12 alle 24, domenica 15 ottobre stand aperti dalle 12 alle 24. Per info: 333 9536377.

Musica d'autore
Dalle 20.30 al MushrooMbar (via san Maurizio 4/b), live di «Galeb and the sea». Nella vita Goran Erjavec, è un cantautore chitarrista croato nelle origini e italiano di formazione. Inizia a studiare musica e suonare la chitarra in tenera età; scopre da giovanissimo la dimensione del viaggio - che diventerà un tema cruciale della sua produzione musicale e allunga le sue radici, vivendo fra Nuova Zelada, Australia, Germania, Olanda e Italia, dove tiene svariati concerti e lavora come solista pur collaborando occasionalmente con musicisti locali. Il suo progetto musicale, da lui stesso definito «Organic Seaside Music», si evolve e matura negli anni di pari passo con i suoi viaggi, che hanno un forte impatto sul suo stile: l’espressione cantautore, in lingua inglese per il respiro internazionale del progetto, mostra influenze di elementi reggae, folk e di espressione teatrale che ben si amalgamano alla base blues di partenza, elemento fondante della formazione dell’artista. Ha all’attivo due Ep e sei album, l’ultimo dei quali è intitolato appunto «Galeb And The Sea» e costituisce il lavoro più rappresentativo del cammino artistico finora percorso. La poetica naturalezza delle melodie e dei testi, che attingono ad esperienze personali, storie on the road ed emozioni comuni, interpretano e raccontano i desideri e le incertezze di una generazione senza più radici in un mondo globalizzato. Ingresso gratuito.

Teatro
Primo spettacolo della stagione di Hangar Teatri (via Luigi Pecenco 10): «Delirio a due», regia di Marina Shimanskaya. «Un delirio a due» è uno spettacolo che parla d’amore durante una guerra e che, nonostante il suo titolo, è una scommessa a tre: Marina Shimanskaya, attrice e regista, Valentina Milan e Marco Palazzoni. L’opera, che Eugene Ionesco scrisse nel 1962, racconta di una coppia costretta a nascondersi in una casa durante una guerra e a (soprav)vivere come può. Lei e lui, questo il nome dei personaggi, passano il tempo a discutere, di tutto e di niente, e sembra non esistere possibilità di comunicazione tra di loro. Eppure è proprio di questo che vive il loro amore. Di una guerra tra le mura di casa che rimbalza l’eco della guerra di fuori, di assurdità che riempiono di senso i secondi, i minuti e le ore e di un filo sottile da tirare e lasciare andare per infinite volte. Non c’è bisogno d’altro. 10€ per i soci di Teatro degli Sterpi, costo della tessera 10€, il primo spettacolo è gratuito. Per informazioni: info@teatrodeglisterpi.org, 380 8990075, 040 0643023, hangarteatri.com.