21 ottobre 2019
Aggiornato 04:30
Tv

Cannavacciuolo approda a Muggia con il suo «O mare mio»

Lo chef stellato e star della tv sarà a caccia di cuochi amatoriali per la cittadina che sarà tappa del nuovo format culinario dedicato al mondo dei sapori di mare. Ecco quando sarà in città e quali luoghi frequenterà
Cannavacciuolo a Muggia con il suo «O mare mio»
Cannavacciuolo a Muggia con il suo «O mare mio» ANSA

MUGGIA - Si tratterrà per pochi giorni in città per far scoprire agli italiani i segreti dei sapori della nostra terra. I ristoratori di tutta la città sono in trepida attesa perchè, da mercoledì 18 ottobre, lo chef stellato Antonino Cannavacciuolo, famoso per le sue partecipazioni in veste di giudice a programmi come «Masterchef Italia» e «Cucine da incubo», realizzerà da Muggia una puntata del nuovo format di Endemol shine Italia, «O mare mio». Secondo le prime indiscrezioni trapelate tra le calli della riviera la location principale in cui tre cuochi amatoriali muggesani si contenderanno la vittoria sarà la trattoria «Risorta» gestita dalla famiglia Castagna. Una decisione arrivata dopo un attenta selezione di altri possibili locali del territorio. Un luogo che oltre ad essere parte della storia di Muggia possiede anche la scenografia ideale per stare sotto i riflettori del programma dello chef partenopeo. Il nuovo format tv vuole diventare «la prima guida dedicata ai piatti di mare in giro per l’Italia, che insegni ai telespettatori a cucinare sulle barche». A Muggia il copione sarà quello proposto nelle altre località di mare italiane. Nessuna indiscrezione per ora sui protagonisti già sondati nelle settimane scorse grazie allo staff dello Cannavacciuolo.

Il programma
Ma ecco cosa succederà nei prossimi giorni: si partirà con la battuta di pesca, sulla barca ci sono i pescatori locali insieme ad Antonino Cannavacciuolo, che dalla pesca passa poi direttamente alla cucina e, per la gioia di tutto l'equipaggio che ha faticato insieme a lui, cucina il pesce fresco direttamente a bordo del peschereccio. Poi lo chef del ristorante Villa Crespi di Orta in Piemonte, indossa i panni del detective, parte alla ricerca dei tre migliori cuochi amatoriali della zona e li fa sfidare in una gara all’ultima spadellata per affiancarlo in conclusione, come premio finale, nella preparazione di una ricetta della tradizione italiana. Per la versione muggese del programma la barca salperà dal Mandracchio.

Dove pranzerà lo chef?
Le riprese del programma dureranno dal 18 al 21 ottobre. Lo chef di Vico Equense dovrebbe rimanere nella cittadina nelle giornate di mercoledì e giovedì. Già è in atto il toto scommese per capire dove Cannavacciuolo si recherà a pranzo e a cena. Probabilmente sarà la Risorta la tappa fissa dello chef. Ma, come già accaduto altrove è probabile che lo chef stellato, durante la sua permanenza nelle città di mare immortalate per «O mare mio», voglia sperimentare diversi locali senza ovviamente esimersi dal fare le sue critiche sul cibo servitogli. Insomma, cuochi muggesani in allerta perchè la prossima settimana potrebbe esserci un cliente a cui riservare un trattamento speciale. Resta da scoprire chi sarà i tre fortunati aspiranti cuochi a partecipare al programma.