19 giugno 2018
Aggiornato 20:00
Cronaca | a novembre

'Chi vincerà le elezioni: giornali, tv o web?': la campagna elettorale nell'era di Internet

La domanda provocatoria su chi vincerà le elezioni si riferisce al peso che avranno vecchi e nuovi media in quella che si preannuncia come un'accesa campagna elettorale, in un momento quanto mai incerto per quanto concerne la futura guida del Paese

'Chi vincerà le elezioni: giornali, tv o web?': la campagna elettorale nell'era di Internet (© Corecom)

TRIESTE - Il Corecom del Friuli Venezia Giulia promuove, in collaborazione con il Consiglio regionale, un seminario nazionale di studi dal titolo: "Chi vincerà le elezioni: giornali, televisione o web? La campagna elettorale nell'era di Internet in vista dell'appuntamento del 2018». L'evento, che si terrà il 22 novembre (inizio alle 16) nell'Aula del Consiglio regionale, in piazza Oberdan 6 a Trieste, ha ottenuto il patrocinio della Conferenza dei Consigli regionali, della quale il presidente del FVG Franco Iacop è coordinatore.

Gli interventi
Dopo gli interventi introduttivi, sono previsti contributi di esperti su tematiche specifiche: come cambia la comunicazione politica nelle campagne elettorali sarà il tema sviluppato da Paolo Feltrin, docente di Scienza politica all'Università di Trieste; del ruolo di AGCOM nella nuova comunicazione di oggi parlerà Antonio Martusciello, commissario dell'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni; sull'attività di monitoraggio dei Corecom dalla tv al web parlerà Filippo Lucci, coordinatore nazionale dei Corecom regionali, mentre il presidente della FNSI, la Federazione nazionale della stampa, Giuseppe Giulietti, svilupperà le tematiche relative al dovere di informare e al diritto di essere informati. Chiuderà Cristiano Degano, presidente dell'ordine dei giornalisti del FVG, che parlerà di etica e doveri del giornalista tra propaganda e fake news.

L'obiettivo
Il seminario intende fotografare la campagna elettorale alla vigilia delle elezioni politiche previste nel 2018 e quelle amministrative a livello regionale, che coinvolgeranno gli elettori del Friuli Venezia Giulia. La domanda "provocatoria" su chi vincerà le elezioni - sottolinea il presidente del Corecom FVG Giovanni Marzini - si riferisce al peso che avranno vecchi e nuovi media in quella che si preannuncia come un'accesa campagna elettorale, in un momento quanto mai incerto per quanto concerne la futura guida del Paese. In particolare, il Corecom del Friuli Venezia Giulia intende focalizzare l'attenzione degli addetti ai lavori sulla correttezza della propaganda elettorale, che non abbraccia più soltanto giornali, radio e televisione, ma che si prevede quanto mai serrata soprattutto in rete, con l'utilizzo massiccio dei social network e, più in generale, del web.