14 dicembre 2018
Aggiornato 16:00

Incendio nelle ‘case dei Puffi’ a Trieste: 70 sfollati

Il fumo ha raggiunto il 14° piano e il palazzo è stato evacuato e dodici persone, tra cui due bambini, sono stati portati al pronto soccorso per un’intossicazione
Incendio nelle ‘case dei Puffi’ a Trieste: 70 sfollati
Incendio nelle ‘case dei Puffi’ a Trieste: 70 sfollati (Diario di Trieste)

TRIESTE – Un incendio è divampato in un sottoscala di via Grego 38, all’interno di quelle che sono conosciute come le ‘case dei Puffi’. 

Il fumo ha raggiunto il 14° piano e il palazzo è stato evacuato e dodici persone, tra cui due bambini, sono stati portati al pronto soccorso per un’intossicazione. Settanta le persone che sono state evacuate in codice giallo e che hanno atteso in strada per ragioni di sicurezza.  
Sul posto sono in azione i mezzi del 112, Vigili del Fuoco e le Forze dell'ordine. E’ probabile l’origine dolosa del rogo, e proprio in questa direzione si stanno muovendo gli inquirenti.  Tutto lo stabile rimane al momento inagibile.

Sulla questione la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha contattato il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, mettendo a disposizione dell'amministrazione comunale le risorse di emergenza della Protezione civile, offrendo agli sfollati ospitalità in strutture alberghiere.
Al momento il Comune ha sopperito con strutture proprie alle esigenze di pernottamento delle persone le cui abitazioni sono ora inagibili, ma la disponibilità rimane per i giorni successivi.