23 gennaio 2021
Aggiornato 23:30
Il casop

Attacco a Rosato: la solidarietà di Grim e De Monte

«Il M5S ha la grave colpa di aver imbarbarito lo scontro politico fino a livelli mai visti prima, soprattutto attraverso i social network», ha detto la segretaria del Pd Fvg. L'europarlamentare invece ha fatto riferimento alla «spazzatura politica»

TRIESTE – L’attacco social subito dal parlamentare triestino Ettore Rosato ha scatenato un mare di polemiche, mettendo all’angolo il Movimento 5 Stelle. Polemiche che non sono mancate nemmeno in Fvg, dove sono intervenute la segretaria Fvg del Pd, Antonella Grim, e l’europarlamentare dem Isabella De Monte.

Lo sdegno di Grim
«Ci chiediamo – afferma Grim – cosa ne pensino gli esponenti del M5S del Fvg in merito alle minacce di morte fatte pervenire a Ettore Rosato via Twitter da parte di persone vicine al candidato presidente Cancelleri e pronte a governare la Sicilia. Il M5S ha la grave colpa di aver imbarbarito lo scontro politico fino a livelli mai visti prima, soprattutto attraverso i social network; ora che il giochino sta sfuggendo di mano dovrebbero assumersene la responsabilità». Secondo Grim «esprimiamo la nostra vicinanza e solidarietà a Rosato, oltre alla sdegnata condanna per un atto grave. Le minacce e la violenza verbale attraverso la rete sono purtroppo all’ordine del giorno e vanno contrastate con ogni mezzo a disposizione. Sono gravi e da condannare sempre. Ma – osserva Grim – sono ancora più inaccettabili quando arrivano per mano di coloro che fanno politica e che ambiscono ad avere ruoli di governo nelle Istituzioni».

«Grillini impresentabili» per De Monte
«Oggi i grillini hanno dato prova di cosa significhi essere impresentabili». Lo afferma l’eurodeputata del Pd Isabella De Monte, secondo cui «i grillini ci hanno ci abituati da tempo alla spazzatura politica, ma la misura è davvero colma. Si vergogni chi aggredisce in modo violento l’avversario politico, ma anche chi tollera tale violenza e a volte la favorisce pure in modo doloso». «E’ un modo di fare politica stomachevole – sottolinea De Monte -. Ora mi aspetto che i vertici nazionali e locali del M5S prendano le distanze da questo gesto e che assumano provvedimenti. Da chi accusa gli altri di essere impresentabili – chiosa – non accettiamo simili comportamenti, che sono aberranti. A Rosato va la mia vicinanza e solidarietà».