12 dicembre 2017
Aggiornato 09:00
Appuntamenti

Eventi a Trieste, ecco cosa fare venerdì 24 novembre

Dai sapori del territorio e non solo, agli appuntamenti con il teatro e lo spettacolo per arrivare agli eventi in cui i libri sono protagonisti. Ecco cosa vi aspetta in città in questo inizio di weekend

Trieste, ecco cosa fare venerdì 24 novembre (© TTL media - shutterstock.com)

TRIESTE – Il fine settimana sembra iniziare con momenti molto interessanti. Dal gusto, al teatro fino alla cultura. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire gli appuntamenti migliori.

Targeste, gli incanti del gusto
Dal 24 al 27 novembre Trieste diventa la città del gusto. Un Concorso Internazionale di Cucina. Un Concorso per i giovani delle scuole alberghiere. Una fiera alimentare con espositori del territorio e non solo. Show cooking. Un ristorante. Eventi, incontri e tanto altro. Il 24 novembre il Salone degli Incanti aprirà le porte alla fiera alimentare dei prodotti del nostro territorio e non solo. Per scoprire nuove bontà e per gli addetti al settore per creare nuove reti e contatti. Sarà anche l'occasione per vedere i giovani cuochi del nostro territorio che si mettono alla prova con il concorso «Mady Fast» per le scuole alberghiere e i giovanissimi. Il 25 e il 26 novembre, oltre alla fiera alimentare, un'intensissima serie di show cooking vi darà l'occasione per vedere anche con gli occhi, e non solo gustare, la bellezza che è possibile creare con il cibo. Ed ancora incontri tematici sull'alimentazione e il food a tutto tondo. Il primo Concorso Internazionale di Cucina per cuochi professionisti, si terrà invece il 27 novembre e vedrà non solo arrivare a Trieste cuochi dall'Italia e da alcuni paesi europei, ma vedrà anche la nomina, tra i cuochi di Trieste, del Cuoco dell'anno. Nel Salone verrà inoltre installato un ristorante, dove poter gustare i piatti della nostra tradizione e sarà aperto per tutti i giorni il bar. Per informazioni: atctrieste@gmail.com.

Emilio Solfrizzi a teatro
Dal 24 al 27 novembre al Teatro Orazio Bobbio, in scena «Il borghese gentiluomo» di Molière traduzione e adattamento di Annarosa Pedol regia di Armando Pugliese con: Emilio Solfrizzi e con Viviana Altieri, Anita Bartolucci, Fabrizio Contri, Nico Di Crescenzo, Cristiano Dessì, Lisa Galantini, Lydia Giordano, Giovanni Argante, Elisabetta Mandalari e Roberto Turchetta. Il ricco borghese Jourdain sogna di diventare nobile, tra adulatori e scrocconi privi di autentiche qualità, che lo raggirano e assecondano la sua follia pur di ottenerne un guadagno. Vive circondato dai vari maestri di musica, ballo, scherma e filosofia, che gli scroccano denaro predicando che la propria arte, la propria scienza, è il fondamento primo dell’esser un gentiluomo. A questi si contrappone la moglie di Jourdain, donna molto pratica e razionale, che cercherà senza grande successo di farlo rinsavire. A Jourdain non resterà che sognare tutto quello che non potrà mai avere. Per maggiori informazioni: www.contrada.it/3-il-borghese-gentiluomo.

Spettacolo
Al Teatro San Giovanni, «Otello» un classico di Shakespeare ridotto in una versione asciutta e moderna per ricordare la Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne. In scena: Sara Cechet Woodcock, Guido D'Ascenzo, Pierluca Famularo, Raffaele Sincovich. Con il Coro Femminile Panta Rhei diretto da Francesco Castellana e la collaborazione dell'Associazione AIESEC. A sostegno del centro antiviolenza Goap. In collaborazione con la sesta circoscrizione. Regia di Raffaele Sincovich. Debutto: venerdì 24 novembre alle 20.30

Cinema e musica
Il film concerto «Pianiparalleli» di Gianni Di Capua venerdì 24 novembre alle 21 al Cinema Ariston alla presenza del regista. Il film celebra i 50 anni di età e i 30 di carriera di uno dei più importanti compositori jazz del panorama contemporaneo, il pianista siciliano Giovanni Mazzarino. «Pianiparalleli» racconta i cinque giorni di ritiro nella Fazioli Concert Hall per la registrazione dell’omonimo album di Giovanni Mazzarino. Le prove dell’Orchestra, l’approccio dei musicisti con la scrittura e la personalità di Mazzarino, le conversazioni, l’amicizia, le paure, la consapevolezza di un momento unico e straordinario, la trasformazione delle partiture in materia sonora viva e vibrante, fino al concerto finale a porte chiuse, sono riprese circolarmente con tre telecamere disposte intorno ai musicisti, nel buio ovattato denso di creatività della Fazioli Concert Hall.

Libri
Il festival di letteratura giovanile «Letteraria», organizzato dall'associazione culturale Charta Sporca, affronta nel prossimo appuntamento i temi del carcere e delle periferie urbane: venerdì 24 novembre al caffè Lettera Viva (Trieste, Viale XX settembre 31/B) dalle 18 sarà ospite Claudia Durastanti. La scrittrice presenterà il suo romanzo Cleopatra va in prigione (Minimum Fax 2016) in dialogo con Eleonora Zeper. A seguito della presentazione, sempre al Lettera Viva e in collaborazione con l'associazione J-Lab, si terrà una lettura di brani selezionati da Sorvegliare e punire del filosofo Michel Foucault.