12 dicembre 2017
Aggiornato 09:00
L'evento

Gasparri ospite alla Bancarella per parlare di Repubblica italiana e confine orientale 

Nell’intervento di carattere istituzionale, il vicepresidente del Senato ricostruirà una vicenda complessa, nella quale non sempre la tutela degli interessi nazionali e l’esercizio della sovranità sono stati pienamente applicati

Gasparri ospite alla Bancarella per parlare di Repubblica italiana e confine orientale  (© Bancarella)

TRIESTE - Lunedì 27 novembre, alle 17.30 nella Sala Tergeste dell’Hotel Savoia Excelsior, Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato, affronterà il tema 'La Repubblica italiana e il confine orientale' nell'ambito degli appuntamenti della prima sessione dell’edizione 2017 della Bancarella. Salone del libro dell’Adriatico orientale, realizzata dal Centro di Documentazione Multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata in coorganizzazione con il Comune di Trieste e l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia ed incentrata sulla ricorrenza dei 70 anni dal Trattato di Pace di Parigi (10 febbraio 1947). 

Dal referendum del 2 giugno 1946, cui giuliani, fiumani e dalmati non poterono partecipare, al Trattato di Osimo, passando per la questione dei beni abbandonati, lo Stato italiano si è trovato a gestire spesso situazioni difficili alla sua periferia nordorientale, mentre parallelamente l’opinione pubblica si disinteressava sempre di più delle problematiche di quelle che furono le 'terre irredente'. Nell’intervento di carattere istituzionale del Senatore Gasparri verrà ricostruita una vicenda complessa, nella quale non sempre la tutela degli interessi nazionali e l’esercizio della sovranità sono stati pienamente applicati.