12 dicembre 2017
Aggiornato 09:00
Appuntamenti

Eventi a Trieste, ecco cosa fare martedì 28 novembre

Dalla musica, al teatro, al cinema, la settimana inizia ricca di eventi. Ecco tutti gli appuntamenti che vi attendono in città e che non potete lasciarvi sfuggire

Trieste, ecco cosa fare martedì 28 novembre (© kozer - shutterstock.com)

TRIESTE – Una settimana che inizia all'insegna della musica, della cultura e dello spettacolo. Ecco i nostri consigli per non perdere i momenti più interessanti e godervi la vostra serata

Alla Casa della Musica
Il primo appuntamento vedrà in concerto un duo formato dalla trombettista portoghese Susana Santos Silva, salita alla ribalta negli ultimi anni come una delle musiciste emergenti del jazz contemporaneo e dell’improvvisazione secondo la stampa internazionale, e dal contrabbassista svedese Tornbjorn Zetterberg. Un’esplorazione musicale di nuovi territori, dialoghi tra tromba e contrabbasso portati alle estreme conseguenze. Per informazioni: www.thelonious.trieste.it

Contro la violenza sulle donne
A Palazzo Gopcevich (via Rossini, 4), alle 10, «Nel mondo dei bambini le donne non si picchiano». Proiezione del video «Dalle uno schiaffo» di L. Lavarone dove, attraverso il mondo dell'infanzia, si invita a riflettere sul tema della violenza sulle donne. Per informazioni: www.pariopportunita.comune.trieste.it.

A teatro
Al Teatro Miela (Piazza Duca degli Abruzzi, 3) alle 18, lo spettacolo «Un interminabile inverno». Un noir basato su un gioco di intrecci psicologici e di verità sotterrate che si accavallano tra Bologna, New York e l’Alto Adige. Un professore universitario all’apice della sua carriera e l’ombra del male che cala improvvisamente sulla sua luminosa stella. Una resa dei conti senza scampo, innanzitutto con se stesso. Ingresso: 5 euro. Per informazioni: www.miela.it, 040 365119.

Musica in libreria
Alla Libreria Knulp (Via Madonna del Mare, 7a), alle 21, Franco Toro è un uomo dedicato al Blues. Alla ricerca di quel suono che, partendo dalle piantagioni del Mississippi è andato a nord passando per Memphis, Saint Louis e Chicago per poi attraversare l’Atlantico e arrivare in Inghilterra prima e nel resto dell’Europa dopo, Franco riavvolge il nastro all’incontrario per riscoprire ciò che ha mosso il cuore e le mani delle genti afromericane, da cui è partito il tutto. Per informazioni: www.knulp.org, 040 300021.

Cinema
Martedì 28 novembre fa tappa al Cinema Ariston il Ljubljana LGBT Film Festival con una selezione di due titoli da non perdere: «Just Charlie» di Rebekah Fortune e «Upon The Shadow» di Nada Mezni Hafaiedh. I film saranno introdotti da Luca Pieri, co-organizzatore e selezionatore del Festival. Alle 18.30 «Just Charlie» di Rebekah Fortune Charlie è un calciatore talentuoso. Quando una squadra prestigiosa mostra interessamento, il padre fa di tutto perché ne entri a far parte, alla ricerca di una carriera calcistica che, nel suo caso, non è mai decollata. Ma Charlie è felice solo quando si nasconde nel bosco per vestirsi da bambina. Alle 21 «Upon The Shadow» di Nada Mezni Hafaiedh Nel 2013 la giovane blogger e attivista Amina Sboui scandalizzò la società tunisina postando su Facebook una sua foto a seno nudo con la scritta «Il mio corpo mi appartiene». Dopo aver aderito al movimento femminista Femen, se ne dissociò accusandolo di islamofobia. «Upon The Shadow» ci offre uno sguardo intimo e diretto sulla vita quotidiana di Amina e su quella dei suoi amici della comunità LGBT, respinti dalle loro famiglie e dalla società.